Scandalo, un uomo nudo sul quarto plinto di Trafalgar Square

di Micol Di Veroli 2

antony gormley

Novità dal quarto plinto di Trafalgar Square dove il progetto di Antony Gormley One & Other sta letteralmente catalizzando l’attenzione di tutto il mondo e portando in piazza la stragrande maggioranza del popolo londinese.

Come ben ricorderete il nostro beniamino ha deciso di creare un’installazione composta da persone comuni che a turno passano un’ora sul plinto svolgendo attività varie o performance. Fin dalla presentazione del progetto si era temuto per possibili comportamenti poco consoni delle “opere” in mostra e ieri come volevasi dimostrare le paure sono divenute realtà. Mr Holwell è infatti salito sul plinto e si è denudato mostrandosi alla folla così come mamma l’ha fatto. Passata un’ora Holwell si è rivestito ed ha cominciato la sua discesa in un vero e proprio tripudio, già perchè la folla è stata ben felice di godersi l’insolito spettacolo. “Ho parlato con i miei amici di questa mia futura esibizione” ha spiegato Holwell “e mi è sembrata una cosa del tutto naturale. Di solito mi capita, dopo un paio di birre, di denudarmi e correre per casa tra le risate degli astanti ma non l’ho mai fatto in pubblico. Sul plinto ero un poco nervoso ma il pubblico ha gradito ed io mi sono divertito molto. Ho espresso la mia personalità e penso che lo rifarei ancora”.

kathleen-neill-nude

Spogliarsi in pubblico sembra la nuova tendenza dell’arte contemporanea e cosa ancor più strana questa vicenda sembra la risposta inglese a quello che è successo pochi giorni fa negli Stati Uniti. Mercoledì scorso infatti una modella di 26 anni è stata arrestata a New York dopo aver posato nuda ad un servizio fotografico all’interno delle sale del Metropolitan Museum.

Kathleen Neill, questo il nome dell’avvenente ragazza, era stata selezionata dal fotografo Zach Hyman per una nuova serie di fotografie che a breve sarebbero state ospitate da una galleria d’arte di Brooklyn. Hyman non aveva permessi per il servizio fotografico ma si è giustificato affermando: “Non si tratta di foto pornografiche, la modella era contornata da decine di sculture e dipinti di nudi femminili in mostra al museo, è una sciocchezza accusare una modella di mostrare le stesse cose già presenti al Met”.

Arte e nudità sono un connubio che risale all’alba dei tempi ed anche se divertenti e furbescamente provocatori, questi due episodi fanno riflettere sulla continua voglia di spettacolo dell’arte contemporanea.

Photo copyright: Clint Spaulding e PA

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>