Salvador Dalì. Il sogno di avvicina

di Micol Di Veroli 1

Torna dopo 50 anni a Palazzo Reale con la mostra Salvador Dalì. Il sogno di avvicina, a cura di Vincenzo Trione, nella quale saranno esposte, dal 22 settembre 2010 al 30 gennaio 2011, oltre 50 opere del grande artista spagnolo. La mostra intende illustrare al pubblico, in modo approfondito e con un altissimo livello scientifico, il rapporto nella produzione artistica di Dalì tra paesaggio, sogno e desiderio.

«Una prospettiva, uno sguardo che erompe dalla conformità e si apre a nuove relazioni, inattese rivelazioni, differenti profondità» scrive Massimiliano Finazzer Flory nel testo introduttivo al catalogo «Fra referenze passate e coeve: Velázquez, Vermeer, Raffaello, Picasso, Miró, Miralles, Dalí mette in scena il proprio immaginario fra sperimentazione e suggestione onirica, inquietudine e tecnica, provocazione e modernità. Fra gli “Oggetti ultracivilizzati del ‘900” che, in certo senso, ne accentuano una “sensibilità pop” e nell’uso plurale dei linguaggi artistici che paiono dare corpo all’affermazione di André Breton secondo la quale il linguaggio è stato dato all’uomo perché ne esplori tutte le possibilità e ne faccia “un uso surrealista”» . L’esposizione è realizzata grazie ad importanti collaborazioni nazionali ed internazionali: si avvale infatti del sostegno dell’Università IULM di Milano, che inserirà la mostra nel suo programma didattico e sarà coinvolta in un Osservatorio sulla mostra stessa, e l’ Animation Reserch Library dei Walt Disney Animation Studios.

«Nel nostro palinsesto formativo spiccano ben due Corsi di laurea, uno triennale e l’altro magistrale, finalizzati a far nascere figure professionali all’altezza delle nuove esigenze dei mercati dell’arte. Ad essi si affianca il Master Specialistico per ‘Curatori di mostre’, diretto proprio dal professor Vincenzo Trione che recita un ruolo determinante nella progettazione e nella realizzazione di questa splendida esposizione dedicata a Dalì. Siamo l’Università ufficiale della mostra, i nostri studenti sono direttamente coinvolti nella sua organizzazione e nella sua promozione: IULM è davvero vicina al poliedrico mondo dell’arte» sottolinea Giovanni Puglisi, Rettore dell’Università IULM.

The Walt Disney Company Italia ha sviluppato un importante sostegno a favore della mostra con particolare riguardo al mondo dei bambini e delle famiglie, sia attraverso interventi mediatici sia attraverso un supporto qualitativo, coerente con i valori della creatività e dello story-telling che da sempre caratterizzano il brand Disney. «Un connubio, quello di genialità e creatività, che da oltre 80 anni Disney celebra anche in Italia grazie al legame estetico e culturale con il nostro Paese» – dice Cecilia Tosting, Presidente e Amministratore Delegato di The Walt Disney Company Italia – «Siamo lieti di contribuire alla promozione della mostra, e soprattutto di ispirare e coltivare i talenti creativi dei giovani attraverso i laboratori “Gioca L’Arte Con Disney”. Proprio in quest’ottica, il settimanale Topolino omaggia il genio creativo di Dalì e di Walt Disney con una storia a fumetti disegnata dal Maestro Giorgio Cavazzano».

Il settimanale Topolino, infatti, con la storia a fumetti dal titolo “Topolino e il surreale viaggio nel Destino” offre un tributo all’incontro dei due grandi artisti nel 1943, quando realizzarono lo story-board di quello che poi sarebbe diventato, quasi 60 anni dopo, il cortometraggio “Destino”, espressione massima della loro immaginazione e della loro avanguardia artistica. La storia sarà pubblicata sul numero in edicola mercoledì 22 settembre, lo stesso giorno dell’apertura della mostra.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>