Non si paga per esporre

di Micol Di Veroli 5

Voi, proprio voi che ci seguite da casa, da lavoro o da qualunque parte, in mezzo a voi ci sono tanti artisti, giovani talenti in cerca di spazi per esporre o magari creativi maturi che ancora non hanno avuto la possibilità di mostrare adeguatamente il proprio lavoro. Ebbene fate attenzione, aprite gli occhi perchè i vostri sogni potrebbero tramutarsi in incubi. Già perché come accade da tempo nel nostro bel paese, qualcuno è sempre a caccia delle vostre aspettative per spillarvi qualche soldo. Stiamo ovviamente parlando di tutte quelle gallerie e riviste che vogliono farvi una mostra o un articolo in cambio di denaro. Questi individui sono soliti contattare le loro prede tramite email al limite del ridicolo. Pubblichiamo qui di seguito degli esempi (fin troppo reali) giunti nella nostra casella nei giorni scorsi, ricordando al nostro pubblico che non si paga per esporre.

Mail della Galleria xxxxx:

Gentile Artista,

sappiamo quanto sia importante nel tuo lavoro, la visibilità e la notorietà. Esporre le proprie opere in una galleria d’arte spesso è oneroso o poco fruttifero.

Quindi cosa fare?

Oggi vorremmo proporti un’assoluta novità che farà parlare per molto tempo il web intero. La prestigiosa galleria d’arte XXXX, la quale annovera tra i suoi artisti, Xxxx, Xxxx, Xxxx, Xxxx, Xxxx, Xxxx; Xxxx, Xxxx e Xxxx, dà la possibilità a chiunque lo desideri (previa visione delle opere e approvazione) di esporre le proprie opere nel nostro sito, una vera e propria galleria d’arte virtuale che conta circa 2.000 visite al giorno. La galleria virtuale funziona infatti a stanze, ogni stanza accoglie le opere di un’artista, un link al suo sito, e una scheda che possa descrivere l’artista o il suo lavoro.

Riepiloghiamo i vantaggi di questa proposta:

  1. Esposizione delle proprie opere all’interno del sito di una vera galleria d’arte
  2. Visualizzazione delle tue opere a circa 2.000 contatti al giorno
  3. Spazio espositivo esclusivo da non condividere con nessuno
  4. Possibilità di scrivere nome di ogni singola opera, tecnica utilizzata e dimensione
  5. Visualizzazione delle proprie opere in grande dimensioni, senza possibilità che possano esser copiate sul proprio computer
  6. Possibilità di ricevere richieste di acquisto opere o ingaggio di lavoro
  7. Costi ridotti di esposizione ridotti rispetto a quelli delle gallerie d’arte cittadine
  8. Possibilità di essere inseriti nell’annuale della galleria d’arte del 2011
  9. Il sito della galleria d’arte, da noi realizzato ha ricevuto premi e menzioni per la sua originalità e qualità creativa e tecnica.

La promozione da noi proposta prevede la scelta della durata dell’esposizione correlata a costi e numero di immagini da potere esporre. Ecco uno specchietto illustrativo;

Durata esposizione costo Numero di opere

1 mese 120 Euro Max 5

2 mesi 200 Euro Max 10

3 mesi 300 Euro Max 20

12 mesi 490 Euro Max 20

Sicuri di un vostro riscontro,

porgo cordiali saluti.

Xxxx Xxxx

Front Desk

Rivista xxxx:

Cerchiano collaboratori. Se le interessa le offriamo uno spazio per
presentare artisti promettenti. La collaborazione non è retribuita…. Di
solito i critici concordano il compenso della recensione pubblicata con
gli artisti
.

Commenti (5)

  1. Ottimo!

    1. Grazie Ale!
      Divertiti a NY!

  2. si paga o non si paga?

  3. Ebbene fate attenzione, aprite gli occhi perchè i vostri sogni potrebbero tramutarsi in incubi. Già perché come accade da tempo nel nostro bel paese, qualcuno è sempre a caccia delle vostre aspettative per spillarvi qualche soldo. Stiamo ovviamente parlando di tutte quelle gallerie e riviste che vogliono farvi una mostra o un articolo in cambio di denaro. Questi individui sono soliti contattare le loro prede tramite email al limite del ridicolo. Pubblichiamo qui di seguito degli esempi (fin troppo reali) giunti nella nostra casella nei giorni scorsi, ricordando al nostro pubblico che non si paga per esporre.

Lascia un commento a Alessandro Facente Cancel Reply

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>