Insieme all’AMACI al MAXXI per cambiare le sorti del sistema

di Micol Di Veroli 1

Data la situazione critica in cui versano i musei d’arte contemporanea e il comparto del contemporaneo nel nostro Paese, AMACI ha convocato tutti gli addetti ai lavori a prendere parte alla giornata di mobilitazione che si terrà sabato 29 settembre 2012 a Roma, nella piazza del MAXXI. Questo imperdibile evento potrebbe trasformarsi in un grande brainstorming, utile per fare il punto della situazione sull’artesistema. In realtà noi non abbiamo un vero e proprio sistema dell’arte ma un insieme di piccoli sistemini regolati da un rigido giro di amicizie. In questi ultimi mesi però, neanche questi piccoli sottoinsiemi sono riusciti a far da collante e l’intero universo arteitalia è saltato.  I musei, che dovrebbero formare una sorta di indotto assieme a gallerie ed artisti, sono stati i più colpiti assieme all’amministrazione culturale del nostro stivale. Quello che serve ora non sono i soldi ma politiche d’azione,  bisogna cambiare il le metodologie decisionali delle nostre istituzioni. Non possiamo ripetere una figuraccia come quella del Padiglione Minestrone Italia© curato da Vittorio Sgarbi, non dobbiamo combinare pasticci come quello della sfiducia al MAXXI e soprattutto non possiamo abbandonare i musei a sé stessi. In tutto questo l’AMACI potrebbe svolgere un importante ruolo decisionale, e perché no influire persino sulla nomina del Curatore del Padiglione Italia alla Biennale di Venezia. Staremo a vedere quali idee usciranno fuori dalla giornata di mobilitazione. Noi vi terremo informati.

Commenti (1)

  1. Un ArtBlitz Enpleinair di Pino Boresta

    Parole, parole, parole.

    Appuntamento:
    CHIAMATA PER L’ARTE
    Roma sabato 29 settembre 2012 dalle 12.00 alle 18.00
    MAXXI Museo delle arti del XXI secolo.

    Appello:
    Importante giornata di mobilitazione nazionale organizzata per discutere della gravità della situazione che tutti insieme ci troviamo a dover affrontare.

    Hanno parlato en plein air :
    Marco Altavilla, Giuseppe Appella, Stefano Arienti, Patrizia Asproni, Lorenzo Benedetti, Frida Carazzato, Fabio Cavallucci, Laura Cherubini, Marina Covi, Giacinto Di Pietrantonio, Raffaele Gavarro, Lorenzo Giusti, Guido Guerzoni, Alberto Guidato, Salvatore Lacagnina, Luigi Martini, Anna Mattirolo, Beatrice Merz, Massimo Minini, Alessandro Montel, Nomas Foundation, Chiara Parisi, Cristiana Perrella, Mario Pieroni, Bartolomeo Pietromarchi, Alfredo Pirri, Michelangelo Pistoletto, Adriana Polveroni, Ludovico Pratesi, Antonella Renzitti, Angela Rorro, Pierluigi Sacco, Giuseppe Stampone, Massimo Sterpi, Teatro Valle Occupato, Angela Tecce, Massimiliano Tonelli, Daniela Ubaldi, Valentina Vetturi.

    Ha dipinto en plein air:
    Pino Boresta.

    Non cambi mai, non cambi mai, non cambi mai.

    Qui il link dove si trovano le foto dell’azione:

    http://pinoboresta.blogspot.it/2012/10/parole-enpleinair.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>