Ti faccio un fax con David Hockney

di Micol Di Veroli Commenta

fax-2

Quando si parla di star dell’arte anche un semplice fax diventa un’opera d’arte. Basti pensare al buon Picasso che era solito disegnare sui fazzoletti dei ristoranti, salvo poi fare la fortuna dei ristoratori e degli avventori che conservavano gli oggetti usa e getta. Questa volta il fortunato possessore di un’opera d’arte inconsueta è Michael Powell, amico di infanzia di David Hockney che il 10 novembre del 1988 si è visto recapitare a casa un bel fax con un disegno dell’artista. Il fax proveniva dalla casa di Hockney a Malibu. L’opera, facente parte di altri 8 pezzi, parteciperà ad un’asta di beneficenza l’11 ottobre alla St John University di York, nel Regno Unito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>