A Milano la fioritura del Bambù

di Redazione Commenta

Spread the love

Dopo il progetto Curatology© e la mostra conclusiva in cui dieci curatori hanno presentato l’opera di un artista italiano a loro scelta, il 17 settembre Viafarini conserva la struttura modulare, che parcellizza lo spazio in ambienti indipendenti. Anche questa volta, per adempiere a una delle mission fondative, promuove la creatività nostrana: nove giovani gallerie italiane si presentano con l’opera di un loro artista.

La selezione si è basata sui seguenti criteri: gli spazi non hanno sede a Milano, per offrire un contraltare all’opening condiviso delle gallerie cittadine durante StartMilano – un valido compendio intra moenia di ciò che accade extra moenia.
Si sono preferite esperienze di recente istituzione per attivare sinergie con l’Archivio Careof DOCVA Viafarini. Da un lato l’Archivio che raccoglie materiali di molti artisti in attesa di “rappresentanza”, dall’altro gallerie che sono ancora alla ricerca di artisti da rappresentare. Come il bambù detiene il record di crescita nel mondo vegetale, queste giovani gallerie hanno avuto uno sviluppo repentino grazie a scelte fortemente caratterizzanti. Il bambù è inoltre una pianta estremamente longeva che prima di morire esprime la sua massima fioritura.
Viafarini augura un lungo percorso, una diffusione rizomatica e una fioritura senza dolore a: Agenzia04, Bologna; A Palazzo Gallery, Brescia; CAR Projects, Bologna; Galleria Tiziana di Caro, Salerno; Jarach Gallery, Venezia; Norma Mangione Gallery, Torino; Federica Schiavo Gallery, Roma; Fabio Tiboni Arte Contemporanea, Bologna; Unosunove arte contemporanea, Roma

Protagonisti dell’evento espositivo sono: Francesco Barocco, Elia Cantori, Stanislao Di Giugno, Marina Fulgeri, Carla Mattii, Giovanni Ozzola, Marta Pierobon, Gabriele Porta, Alessandro Zuek Simonetti.

A novembre inaugurerà la tappa conclusiva di questa stagione di eventi: un progetto di Viafarini e Careof, a cura di Chiara Agnello e Milovan Farronato destinato presentare il “best of” di due anni di Visione Portfolio. La mostra collettiva sarà allestita congiuntamente negli spazi delle due associazioni intitolata Il Raccolto d’Autunno è stato Abbondante, a sottolineare la ricchezza delle nuove proposte meritevoli di esposizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>