Come attirare l’attenzione del gallerista

di Micol Di Veroli Commenta

Stanchi delle fiere? Siamo certi che la risposta sia no, ma siamo anche certi che molti di voi saranno stanchi di recarsi alle fiere e non essere presi in considerazione dai galleristi. Già, nelle giornate di fiera i dealers sono tutti impegnati a parlottare con i collezionisti e con i loro preziosi contatti. Ed a noi amantissimi dell’arte contemporanea chi ci pensa? Ecco un pratico vademecum che vi renderà simili ad un collezionista/esperto/addetto del settore in grado di attirare l’attenzione del gallerista.

I galleristi in genere notano solamente due tipi di persone: Chi sembra ricco e chi minaccia di rompergli un’opera. Ovviamente voi dovrete tentare di somigliare alla prima categoria. Vestitevi in modo eccentrico ma non volgare per le donne abitino sgargiante e coda di cavallo, per i maschietti completo con pantalone strizzatissimo e mocassinaccio alla Briatore, una bella barba sarà come la ciliegina sulla torta. Ah, non dimenticate mai gli occhiali, se non avete problemi di vista prendetene un paio fasulli.Raggiungete il centro dello stand ed assumete una posizione eretta. Portate alcune dita al volto con fare interrogativo, come se foste impegnati a pensare a qualcosa di importantissimo. Fissate un’opera e poi fissatene un’altra, fate finta di soppesarle come se  foste indecisi su quale scegliere. Scegliete sempre le opere più ardite, quelle che nessuno si sognerebbe mai di acquistare. Ricordatevi di recarvi in fiera con una persona abbigliata in una guisa simile alla vostra ed adocchiata la vostra opera/bersaglio cominciate a porre delle domande sul vago: “tu che dici?”, “Secondo te?”, “starebbe bene da noi”.

Nel far questo cercate sempre lo sguardo del gallerista. Se quest’ultimo dovesse essere impegnato catturate la sua attenzione chiedendogli un bigliettino. Fatto questo sparite misteriosamente. Tornate allo stand incriminato circa un’oretta dopo e mettetevi a fissare le medesime opere esclamando: “si, si, le cose migliori che ho visto”, “sono sempre più convinto/a”. A questo punto il vostro gallerista sarà cotto a puntino e voi avrete finalmente guadagnato la sua attenzione. Ed ora chi gli dice che volevate solo un’informazione?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>