Pillole di Frieze parte 1 – Collages, collages ed ancora collages

di Micol Di Veroli Commenta

Mladen Stilinović, Galerie Frank Elbaz

Ma insomma, dopo tutti questi articoli su Londra e tutto questo clamore, cosa rimane di Frieze? Innanzitutto è inutile ricordare ai nostri lettori che in fatto di prestigio ed organizzazione la celebre fiera britannica non si smentisce mai, press office puntuale, preciso e severo quanto basta, strutture degne di questo nome,  stand ben costruiti e punti ristoro veramente golosi. Tutto costruito appositamente sul terreno del Regent’s Park, praticamente inutile il confronto con le nostre fiere. Parlando di cosa ci è piaciuto va detto che, se nelle scorse edizioni si è assistito al trionfo dei cervi ed in seguito dei teschi,  quest’anno è stato l’anno del collage. Impossibile visitare un qualsivoglia stand senza notare almeno un’opera di collage fotografico. Del resto noi siamo sfegatati fan del post-modernismo, il problema però è che qui stiamo pericolosamente tornando alle ricerche estetiche dei primi del novecento. Alzi la mano chi ha visitato Frieze ed osservando i collages presenti nelle gallerie non ha pensato subito alle meraviglie di Hannah Hoch, Raoul Hausmann, Kurt Schwitters e compagnia cantante. Già, dopo un periodo di stasi dove i collages made in Photoshop avevano conquistato il mondo della creatività internazionale, gli artisti sono pian pianino tornati alla manualità delle forbici e dei colori. Insomma, queste sperimentazioni sono già state ampliamente effettuate ed oggi il loro effetto sembra quello di spersonalizzare l’artista che le ricalca. Quando i replicanti di una soluzione creativa crescono a dismisura bisogna in qualche modo correre ai ripari, prima trasformare tutto in una linea piatta, senza soluzione di fuga….

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>