Obama censurato, James Franco pitturato e Whiteread…rubata!

di Micol Di Veroli Commenta

Vediamo quali sono le notizie dell’artworld internazionale più popolari di questa settimana.  Un gigantesco mural dedicato a Barack Obama ed ospitato da una scuola di Philadephia è stato dichiarato illegale ed è stato coperto prima della rimozione. La scuola era sede di voto presidenziale e secondo le autorità la presenza del volto di Obama avrebbe potuto “circuire” gli elettori.

Raggiunto dalla stampa lo steet artist autore del pezzo,  ha dichiarato quanto segue: “Mi viene da ridere, quell’opera l’ho fatta 4 anni fa!”. Nel frattempo James Franco ha combinato un’altra follia delle sue. L’attore/pseudo artista ha infatti twittato alcune foto della sua faccia ricoperta da vernice ed in seguito ha pubblicato anche l’opera partorita dalle sua geniale mente creativa: un letto con orsetto annesso, completamente sporco di vernice.

L’ennesima pacchianata orribile di un disperato wannabe artist. Dalle parti della Gran Bretagna ci giungono invece notizie disastrose. Una scultura di Rachel Whiteread del valore di 24.000 sterline è stata da poco sottratta ad un dealer londinese. Il bello è che il valore nominale della scultura è bassissimo visto che si tratta di un pannello di interruttori fatto di alluminio e secondo The Art Newspaper  “il ladro li avrà certamente svenduti o gettati nella pattumiera”. Mah, di solito questi furti sono programmati, difficile trovare un ladro d’arte contemporanea talmente sprovveduto da non conoscere cosa sta rubando.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>