Giornate Europee del Patrimonio 2019, le aperture straordinarie

di Fabiana Commenta

Un due tre… Arte! – Cultura e intrattenimento è il tema scelto quest’anno per le Giornate Europee del Patrimonio 2019 (GEP 2019) che cadono sabato 21 e domenica 22 settembre coinvolgendo musei e luoghi della cultura di tutta Italia e tutta Europa. 

Partecipano alle Giornate Europee del Patrimonio tutti i luoghi della cultura statali e non statali fra aperture serali e ingressi straordinari per favorire l’accesso dei visitatori in una due giorni eccezionale. 

Come di consueto anche quest’anno aderiscono tantissimi musei statali, ma musei civici, comuni, gallerie, fondazioni e associazioni private, senza dimenticare gli accessi straordinari, le visite guidate, le iniziative speciali e le aperture di luoghi che normalmente restano chiusi al pubblico. 

È un importante appuntamento per avvicinare e far conoscere a tutti la ricchezza e la diversità del patrimonio culturale Un modo per incoraggiare la partecipazione e trasmettere alle nuove generazioni i valori della tutela e dell’identità europea” le parole del Ministro della Cultura Franceschini in merito all’iniziativa. 

Giornate Europee del Patrimonio 2019, le proposte in Italia

Roma 

Tantissime le iniziative a Roma con il Parco del Colosseo che apre le porte in via straordinaria della Schola Praeconum, edificio romano di età severiana, le visite straordinarie alla Galleria Borghese o le visite Parco Archeologico dell’Appia Antica che offre la possibilità di ammirare il Mausoleo di Cecilia Metella, uno dei luoghi simbolo del Parco senza dimenticare la bellezza delle sale di Palazzo Farnese, sede dell’Ambasciata di Francia. 

Firenze

Aperture straordinarie per Uffizi e Accademia 

Trieste

Al via l’apertura straordinaria del Castello di Miramare con il Parco del Castello di Miramare e del suo Museo Storico e la mostra Il Castelletto di Miramare.

Napoli, Ercolano e Pompei

Apertura speciale anche per i siti di Ercolano e Pompei mentre a Napoli spazio al Museo e Real Bosco di Capodimonte con la mostra Napoli Napoli. Di lava, porcellana e musica. All’interno dell’Appartamento Reale sono state allestite 18 sale che offrono oltre 1000 opere tra dipinti, costumi, porcellane e strumenti musicali per scoprire la storia del Regno di Napoli nel periodo tra il ‘700 e l’800. 

Piemonte e Valle d’Aosta 

Aderiscono alle giornate con la quinta edizione dell’iniziativa Cultura a porte aperte con l’apertura straordinaria di chiede, monasteri e santuari. 

Che cosa sono le Giornate Europee del Patrimonio

Le Giornate Europee del Patrimonio (GEP) sono una manifestazione nata e promossa a partire dal 1991 dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea con il dichiarato intento di riuscire a potenziare e favorire il dialogo e lo scambio in ambito culturale all’interno dei Paesi. Ogni anno il Ministero dei Beni Culturali in Italia aderisce alle Giornate Europee del Patrimonio (GEP) attraverso aperture straordinarie nel nostro Paese. 

Per consultare nel dettaglio il ricchissimo calendario è possibile consultare il sito ufficiale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>