4 lavori dopo l’istituto ragioneria con ottime prospettive

di Redazione Commenta

Spread the love

Coloro che si diplomano all’istituto di ragioneria si possono considerare fortunati rispetto ai colleghi che escono dal liceo, soprattutto se non intendono proseguire gli studi e vogliono immettersi il prima possibile nel mondo del lavoro. Questo è infatti un istituto professionale, che apre le strade a diverse opportunità. Quali sono però i lavori che al giorno d’oggi conviene tenere in considerazione maggiormente dopo l’istituto di ragioneria? Che professioni sono maggiormente richieste e offrono le migliori prospettive? Scopriamolo insieme.

#1 Segretaria di studio medico

Una delle figure professionali ad oggi più richieste nel mondo del lavoro è la segretaria studio medico e questo è un mestiere perfetto per coloro che hanno un diploma in ragioneria. Le mansioni principali di questa figura professionale sono legate infatti alla contabilità, all’amministrazione e alla gestione delle spese, ma non solo. Al giorno d’oggi la segretaria di studio medico svolge un ruolo molto più ampio rispetto al passato, accogliendo i pazienti in ambulatorio e preoccupandosi anche della comunicazione sulle pagine social ad esempio. Per questo conviene spesso seguire un corso di formazione di breve durata, in modo da apprendere tutte le competenze necessarie per quella che viene oggi definita segretaria 4.0.

#2 Contabile amministrativo

Un altro lavoro che ottime prospettive e decisamente indicato per coloro che hanno un diploma di ragioneria è quello del contabile amministrativo. Si tratta di una professione che può essere svolta in forma autonoma, offrendo consulenze a vari committenti, oppure come dipendente all’interno di un’azienda. Il contabile amministrativo è sempre richiesto dunque non è difficile trovare un lavoro in questo preciso ambito.

#3 Impiegato in banca

Una volta conseguito il diploma di ragioneria è possibile anche lavorare in banca e si tratta sicuramente di un’ottima opzione, anche per via del compenso che generalmente è piuttosto alto. Va tuttavia considerato che al giorno d’oggi molti istituti di credito preferiscono assumere persone in possesso di una laurea in economia piuttosto che semplici diplomati. Potrebbe dunque non essere così semplice trovare lavoro come impiegato bancario di questi tempi, anche perché i laureati in cerca di un impiego sono parecchi e dunque la concorrenza non manca di certo. Vale comunque la pena inviare la propria candidatura, in quanto ci sono anche istituti di credito che preferiscono i diplomati ai laureati. Non si tratta insomma di un’opzione da scartare a priori: un tentativo merita di essere fatto.

#4 Perito assicurativo

Un ultimo lavoro che vale la pena prendere in considerazione dopo il diploma in ragioneria è quello del perito assicurativo. Si tratta di una professione sicuramente interessante e stimolante, che offre delle ottime opportunità a livello di guadagni ma che prevede un percorso un po’ più lungo. Per diventare perito assicurativo infatti non basta aver conseguito il diploma di ragioneria (o in alternativa anche una laurea in materie economiche). È necessario anche fare un tirocinio di 2 anni, che naturalmente rallenta l’immissione nel mercato del lavoro. È tuttavia vero che diventare perito assicurativo significa poter fare una brillante carriera dunque vale la pena prendere in considerazione anche questa opzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>