Palinsesti 09, arte in friuli

 
Micol Di Veroli
14 luglio 2009
Commenta

palinsesti

Dal 12 settembre al 29 novembre, Palinsesti rassegna d’arte contemporanea giunta alla quarta edizione coinvolge in un unico contenitore artisti locali e firme note del panorama internazionale, con ben cinque sedi espositive che toccano le città friulane di Pordenone, San Vito al Tagliamento (PN) e Udine.

Palinsesti 2009 sarà divisa in 3 sezioni: Strutture precarie (l’arte come progetto precario e costantemente in fieri), In sesto (l’arte e la sua permanenza nei luoghi) e Licôf (termine friulano traducibile con “inaugurazione”, per il debutto di nuovi profili artistici del territorio e delle nazioni confinanti).

Strutture precarie – Progettualità dell’arte nel breve termine

Una mostra che coinvolge le espressioni artistiche dell’ultimo lustro, sul tema attuale della precarietà, intesa sia come concreta difficoltà nell’elaborare progetti a lungo termine, sia come sfida per affrontare le condizioni liquide e difficili dell’attualità.

La mostra si svolge sotto il segno della sovrapposizione e della convivenza tra le opere: i video interferiranno reciprocamente, così come i quattro artisti, chiamati ad operare attraverso la scultura e l’installazione, progetteranno il proprio intervento sovrapponendolo a quello dell’artista precedente, in modo tale da contaminare il proprio lavoro sia con gli altri artisti, sia con il contesto architettonico. saranno presenti installazioni e sculture di: Dora Economou (1974, Grecia); Emanuele Becheri (1974, Italia); Ann Mette Hol (1979, Norvegia); Manya Kato (1962, Giappone).
Video di: Deborah Ligorio (1972, Italia); Elena Nemkova (1971, Russia); Chris Oakley (1971, Regno Unito); Semiconductor (Regno Unito); Giulia Piscitelli (1965, Italia)

In sesto – Il luogo come arte

Questa sezione di Palinsesti prova ad esplorare la possibilità di un intervento permanente negli spazi urbani, ricorrendo alla commessa ad hoc di un’opera nei luoghi storici cittadini da affidare ad un’artista del territorio friulano, in grado di entrare in sintonia con il contesto storico-culturale in cui collocherà l’opera.
Progetti e bozzetti degli artisti selezionati: Massimo Poldelmengo (1964); Michele Bazzana & Nicola Toffolini (1979 e 1975); Elisa Vladilo (1961); Alfred de Locatelli (1960).

Licôf – Scenari artistici nell’alto Adriatico

L’ultima sezione di Palinsesti si inaugura come appendice, corollario e anche momento di riflessione rispetto alle prime due sezioni. La rassegna Palinsesti offre, dunque, uno spazio di primo approccio e confronto per dieci giovani artisti, chiamati a esprimersi – con la giusta dose di gradualità-, in un contesto espositivo ormai internazionale. Pittura, scultura, installazione, video e fotografia di dieci artisti.

Articoli Correlati
YARPP
Siamo spiacenti ma al momento non esistono articoli correlati per Palinsesti 09, arte in friuli.
Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento