Andres Serrano a Roma

di Micol Di Veroli Commenta

Dal 5 aprile al 20 maggio il Palazzo Santa Chiara di Roma ospita l’arte di Andres Serrano (New York, 1950). L’opera del celebre artista americano verrà esposta nel foyer del Teatro dei Comici e sarà costituita da un  esclusivo nucleo di opere della serie Immersion e Body Fluids.

Si tratta di fotografie realizzate tra il 1987 e il 1990 in cui l’artista utilizza i liquidi organici restituendo immagini di grande effetto visivo e straordinaria eleganza formale. A queste serie appartiene l’ormai celebre Piss Christ, la controversa opera che nel 1987 consacrò Serrano alla ribalta internazionale.

Genio ribelle e provocatore, artista maledetto e trasgressivo, Serrano indaga i temi piu’ controversi del mondo in cui viviamo esprimendo la propria critica con immagini dall’evidente dicotomia: contenuti terrificanti e ricerca estetica. Temi come il sacro, il fanatismo, la xenofobia, la corporeità, la malattia e la morte vengono resi attraverso fotografie patinate e perfette che seducono lo spettatore per la bellezza in se’, il fascino proibito di argomenti tabu’.

“Credo che sia necessario cercare la bellezza anche nei luoghi meno convenzionali o nei candidati piu’ insospettabili. Se non incontro la bellezza non sono capace di scattare alcuna fotografia”, sostiene l’artista. Le opere di Andres Serrano sono conservate in diversi musei internazionali.

La mostra rappresenta l’inizio di una collaborazione tra lo spazio dello storico Palazzo Santa Chiara ed un nuovo spazio dedicato all’arte contemporanea, la Nai Arte Contemporanea di Napoli. L’iniziativa, in contemporanea alle fiere Road to Contemporary Art e Art’O, porta la grande arte d’avanguardia internazionale nei palazzi storici del centro di Roma promuovendo lo spazio di Palazzo Santa Chiara a nuovo luogo di approfondimento e conoscenza dell’arte contemporanea di livello internazionale.

Photo Copyright: Andres Serrano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>