Riapre a Londra la Whitechapel

di Micol Di Veroli Commenta

Riapre le sue porte la Whitechapel Gallery, una delle pìù influenti gallerie pubbliche di tutta la Gran Bretagna che vanta una storia ultra centenaria. Dopo un ritocco alla facciata che è costato tredici milioni di sterline e due lunghi anni di lavoro, lo spazio espositivo  si ripresenta in una nuova ed elegantissima veste che più si addice ad un luogo al centro della scena dell’arte londinese.

Whitechapel è oggi una colonia di spazi interconnessi di varie misure e varie atmosfere dove può trovare posto ogni tipo di arte, la superfice espositiva è stata notevolmente ampliata sino a raggiungere il 78 per cento in più rispetto alla vecchia costruzione. La rinomata istituzione pubblica ha ospitato, nel corso della sua lunga vita, i maggiori esponenti dell’arte contemporanea internazionale da  Jackson PollockDavid Hockney, da Gilbert & George a Richard Long. In occasione della riapertura, la Whitechapel ha organizzato una grande mostra di apertura dove sono state esposte le poetiche e stavaganti sculture in argento, plastica ed elementi floreali dell’artista Isa Genzken assieme al lavoro di Goshka Macuga, artista nominato al Turner Prize dello scorso anno cheha esposto un’installazione ispirata alla  Guernica di Picasso, presentata nel 1939 in un evento a dir poco rivoluzionario dalla stessa Whitechapel. Persino il più influente quotidiano inglese The Guardian ha dedicato un’importante serie di articoli sulla riapertura dello spazio espositivo ed ha deciso di celebrare lo storico evento invitando 5 grandi artisti contemporanei a compiere installazioni sul sito online del giornale. In questi giorni i Jake e Dinos Chapman, meglio noti come i Chapman Brothers hanno realizzato un video con il loro cagnolino Kylie, anzi è stato proprio quest’ultimo dotato di una piccola telecamera attaccata al corpo a realizzare un intimo ritratto dei due stravaganti artisti.

Photo Copyright: Isa Genzken at the Whitechapel gallery. Photograph: Felix Clay/Guardian

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>