Black & Light, quando l’artista si mette a nudo

di Redazione Commenta

Spread the love

Ritratti di rabbia, muscoli e nervi tesi avvolti in zone di luce ed ombra. Si tratta di Black & Light nuovo ciclo di opere fotografiche di Claudio Martinez in mostra dal 30 maggio al 21 giugno negli sperimentali spazi del Condotto C sotto l’egida curatoriale di Giorgia Terrinoni.

Dai set cinematografici alla pubblicità, dal reportage al ritratto, dalla musica al video, il percorso di Claudio Martinez è eclettico e dinamico. Black & light è una mostra di sole fotografie in cui l’artista, per la prima volta nella sua carriera, espone sé stesso, ci parla del suo vissuto, delle emozioni che emergono nitide dalle sue rappresentazioni e permettono ad ogni osservatore di riconoscersi in esse. Una serie di autoritratti neri su fondo nero, dove l’unico elemento che compone l’immagine è il riflesso della luce sulla pelle. Una luce netta e forte, che svela profonde zone d’ombra e impara a convivere con esse, senza annullarle.

In questi cinque autoritratti, l’artista, togliendosi la maschera, palesa la sua natura più intima, si lascia guardare, si offre nudo allo spettatore, dichiarando con onestà e dolcezza la propria fragilità. Ciò che ne deriva non ha nulla a che vedere con la sofferenza spirituale, anzi, portando alla luce le sue paure, abbandona le forze subliminali della negatività per far emergere un principio generatore, un anello nella catena della forza, che spinge Claudio Martinez a trasformarla nel registro della sua arte.

Black & light, invitandoci ad entrare nel personale vissuto dell’artista, ci incoraggia ad andare oltre la consapevolezza di ciascuno di noi, in un cammino ascensionale che dimostra le infinite possibilità dell’esperienza. Un percorso fotografico che può condurre chi ha la volontà di vedere attraverso il buio, alla percezione di un’esistenza resa superiore dall’eventualità della luce.

Photo Copyright: Claudio Martinez

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>