Braco Dimitrijevic alla Biennale di Venezia indaga sulla futura post-storia

di Redazione Commenta

Spread the love

L’acclamato artista di Sarajevo Braco Dimitrijevic sarà a Venezia il 4 giugno prossimo in occasione di un evento collaterale della 53esima Biennale ospitato dalla Galleria Internazionale d’Arte Moderna Ca’ Pesaro ed organizzato dall’Ars Aevi Museum of Contemporary Art di Sarajevo in collaborazione Comune di Venezia e la Fondazione Musei Civici di Venezia.

L’evento dal titolo Future Post History presenterà al pubblico una serie di opere recenti dell’artista realizzate in differenti media tra i quali figurano una site specific installation sulla facciata del Palazzo Ca’ Farsetti e delle opere video all’interno della Ca’ Pesaro. La mostra presenta opere di Braco Dimitrijevic che illustrano il suo concetto di post-storico nel contesto della realtà artistica di Sarajevo, tra l’assedio e la successiva transizione.

Tale tematica è stata trattata dall’artista nel libro Tractatus Post Historicus pubblicato nel 1976. L’artista definisce Post History come un tempo di coesistenza tra differenti valori e modelli. Secondo Dimitrijević non esistono errori nella storia poiché la storia stessa è un errore. Il concetto di Post History ha segnato la carriera dell’artista e la sua filosofia sin dagli anni ’60, in Future Post History egli indaga sulla possibilità di un interpretazione poetica come alternativa al pensiero storico.

La curatrice della mostra Amila Ramović ha recentemente dichiarato “Questa mostra in occasione della Biennale di Venezia è una perfetta occasione per evidenziare il ruolo di Braco Dimitrijevic all’interno dell’arte contemporanea internazionale. Il lavoro di questo artista dopo 40 anni di illustre carriera è ancora capace di provocare un reazione contro il conformismo dell’arte e dei trend sociali”.

La mostra a Ca’ Pesaro offrirà anche una piccola finestra della scena dell’arte contemporanea di Sarajevo. Nel corso della mostra saranno presentati i disegni originali dell’Ars Aevi Museum creati da uno dei suoi più importanti soci fondatori, l’archistar Renzo Piano.

Photo Copyright: Braco Dimitrijevic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>