Zhang Huan mette in scena il Samele di Handel

di Redazione Commenta

Spread the love

Il famoso artista contemporaneo cinese Zhang Huan non è certo nuovo alla performance art, ma il prossimo autunno egli porterà la sua esperienza su tale disciplina artistica ad un nuovo livello.

La KT Wong Foundation e Théâtre Royal de la Monnaie, il teatro dell’opera del Belgio, hanno infatti scelto Zhang Huan come direttore e disegner di una nuova produzione del Semele di George Frideric Handel. L’evento coincide con il 250esimo anniversario dalla morte del grande compositore tedesco. L’opera è fondata sulla mitologia greca e narra le complicate relazioni tra dei e comuni mortali ed i sentimenti di gelosia tra gli dei. La versione contemporanea prodotta da Zhang Huan si preannuncia come un capolavoro unico nel suo genere in grado di fondere le culture orientali ed occidentali e la musica classica con l’arte contemporanea. Christophe Rousset, il più grande specialista di musica barocca in Europa, è stato chiamato a dirigere la musica mentre i fondali appositamente scelti dall’artista si avvarranno di un tempio ancestrale della dinastia Ming recentemente scoperto a Quzhou dallo stesso artista.

“Sono estremamente emozionato all’idea di aver avuto la fortuna e l’opportunità di utilizzare un tempio con oltre 450 anni di storia per metterlo in scena in un opera house europea con 300 anni di storia” ha recentemente dichiarato Zhang Huan ” le antiche radici del dolore introdotte migliaia di anni fa nell’opera occidentale riappaiono in oriente sotto le vesti di un artefatto cinese,un tempio di famiglia della campagna cinese, questo può aiutarci a riflettere sull’essenza stessa della nostra condizione umana”.

Il Semele di Zhang Huan debutterà il prossimo 8 settembre ed aprirà la stagione 2009-2010 del teatro la Monnaie, inoltre l’opera dal titolo Three Legged Buddha dello stesso Huan sarà in mostra nella piazza antistante al teatro e potrà essere ammirata dalla fine di agosto fino a settembre. Il Semele di Huan sarà invece rappresentato in Cina nel 2010 segnando un vero e proprio record: la prima opera barocca ad essere rappresentata in terra cinese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>