Allison Schulnik gira il nuovo video dei Grizzly Bear

di Redazione Commenta

Spread the love

Allison Schulnik è un’artista che ci piace davvero,abbiamo avuto il piacere di ammirare le sue sensazionali opere pittoriche, assieme ad una stupefacente installazione di Artists Anonymous, lo scorso aprile nel corso di una mostra tenutasi alla galleria romana 1/9 Unosunove. Oggi la fantasiosa artista statunitense balza nuovamente agli onori della cronaca per un nuovo lavoro. Si tratta di un video creato appositamente per Ready, Able pezzo contenuto nel nuovo album della indie-rock band di Brooklyn che prende il nome di Grizzly Bear. Il quartetto formato da Daniel Rossen, Ed Droste, Chris Taylor e Christopher Bear è decisamente quanto di più cool sia mai uscito negli ultimi tre anni dalla scena musicale newyorkese e non è un caso che i quattro abbiano scelto una delle più promettenti artiste in giro al momento.

Per il video che dura in totale 4 minuti e 30 secondi, Allison Schulnik ha scelto la tecnica di animazione dello stop and motion, nota in Italia con la definizione di animazione a passo uno, una tecnica alquanto laboriosa in cui le immagini ed i movimenti vengono ripresi fotogramma per fotogramma. Il soggetto animato dall’artista è stato creato utilizzando semplice argilla e prende le sembianze di Hobo Clown, un personaggio a metà tra il clochard ed il clown ricorrente in altri dipinti. Quest’anno oltre alla mostra organizzata da Unosunove Allison Schulnik ha esposto al Nerman Museum of Contemporary Art nel Kansas in occasione di una mostra dal titolo New Now: Building the Museum Collection, collettiva decisamente spumeggiante a cui hanno partecipato anche altri giovani e promettenti artisti della nuova scena contemporanea internazionale come Anton Henning, Thomas Trosch, Polly Afelbaum e Benjamin Degen.

La prossima personale è invece prevista dal prossimo 9 gennaio fino al 6 febbraio 2010 e sarà organizzata dalla Mark Moore Gallery di Santa Monica, spazio da tenere sottocchio per la sua ambiziosa gestione che in uno spazio di tempo di 15 anni ha accumulato un interessante squadrone di 25 artisti niente male tra cui spiccano i nomi di Kenichi Yokono, David Ryan, Mark Bennet e Nobuhito Nishigawara. Speriamo di poter veder presto in Italia un’altra mostra di Allison Schulnik ma in attesa noi di Globartmag vi offriamo il video integrale dei Grizzly Bear.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>