Martin Scorsese tra Picasso e Braque

di Micol Di Veroli Commenta

Martin Scorsese non è certo tipo da starsene con le mani in mano ad aspettare il pensionamento. Anzi, negli ultimi tempi il celebre regista americano sembra più prolifico che mai. Questa volta Scorsese ha deciso di avvicinare il cinema all’arte contemporanea ed ha quindi prodotto il film Picasso and Braque go to the Movies, pellicola diretta da Arne Glimcher che si propone al pubblico come un emozionante analisi degli effetti della rivoluzione tecnologica sull’arte.

In particolare il film mette in evidenza alcune influenze di importanti scoperte come il cinema all’interno dell’arte di Pablo Picasso e Georges Braque. Lo stesso Scorsese ha scelto di interpretare la voce narrante di questo affascinante viaggio che propone inoltre alcune interessanti interviste a studenti d’arte ed a celebri protagonisti del contemporaneo come Chuck Close, Julian Schnabel ed Eric Fischl, che aiutano lo spettatore a comprendere il processo creativo contemporaneo e la continua influenza del cinema nell’arte dei nostri tempi. Altra caratteristica saliente del film è l’analisi delle evoluzioni creative dei sopraccitati  artisti e dei maestri del passato come Manet e Cezanne. Picasso and Braque go to the Movies catapulta il pubblico all’interno della Parigi dei primi del ‘900, proprio durante il fiorire del Modernismo, sin dentro gli studi di Picasso e Braque. I due si conobbero nel 1907 quando entrambi giunsero ad un punto comune nella loro attività artistica. Da quel momento i loro dipinti furono indistinguibili e le loro vite inseparabili.

Dal film è inoltre possibile apprendere che il linguaggio base del cinema è stato inventato a partire dal 1912 e la cosa è facilmente riscontrabile grazie alle 120 clips di filmati d’archivio rinvenuti durante 5 lunghi anni di ricerche all’interno degli archivi cinematografici internazionali e dei più famosi musei del mondo.  Insomma stavolta il buon vecchio Martin oltre ad aver prodotto una pellicola decisamente interessante ed istruttiva, ha fatto felici anche i milioni di appassionati di Picasso e Braque sparsi per tutto il globo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>