I Raggi X scoprono un dipinto misterioso di Robert Lenkiewicz, il pittore Bohemienne

di Redazione Commenta

Spread the love

Robert Lenkiewicz è stato un pittore decisamente sopra le righe tanto da guadagnarsi l’appellativo di Bohemienne del ‘900. Le opere dell’artista sono state ignorate per tutta la durata della sua carriera e solo a morte avvenuta il mondo dell’arte britannico si è accorto di lui e del suo colorato stile in bilico tra Francis Bacon, Lucian Freud e l’art brut. Lenkiewicz ha immortalato su tela un’intera (e scomoda) generazione fatta di criminali, pescatori, punks, skinheads, senza tetto e belle ragazze smaliziate (molte delle quali divennero sue amanti).

Forse è stato un artista mediocre, forse un genio ma senz’altro ha lasciato una traccia nel mondo dell’arte contemporanea. Lenkiewicz si sposò e divorziò per ben tre volte ed ebbe 11 figli da altre donne.  Spese tutta la sua vita dipingendo con pennelli ricavati dai suoi capelli, e raccogliendo nel suo studio di Plymouth clochards e alcolizzati. Nel 1973 lo studio divenne zeppo di senzatetto e Lenkiewicz costrinse le autorità comunali a concedere ai malcapitati una dimora nei magazzini abbandonati della città. Nel 1981 destò grande scalpore quando finse la sua morte per prepararsi ad una serie di dipinti incentrati appunto su questa tematica. Il successo commerciale arrivò solo nel 1997 quando il Plymouth City Museum organizzo una grande retrospettiva dei suoi lavori, la mostra fu visitata da oltre 42.000 visitatori. Lenkiewicz è morto a causa di un attacco cardiaco nel 2002 all’età di 60 anni. Anche se il pittore ha creato nel corso della sua carriera più di 10.000 tele di interesse nazionale (come le ha definite il British Museum), al momento della sua scomparsa aveva solamente 12 sterline in tasca e non aveva mai aperto un conto in banca.

Ad un’asta del 2008 le sue opere furono vendute per un totale di 2.1 milioni di sterline. Poco dopo la morte di Lenkiewicz, fu ritrovato nel suo studio il corpo imbalsamato di un senzatetto di 72 anni chiamato Edwin McKenzie, amico del pittore. L’uomo non aveva più famiglia o parenti lontani ed anche se il ritrovamento rappresenta un vero e proprio mistero, sono in molti a credere che l’uomo si sia fatto imbalsamare per divenire un’opera d’arte. Infatti, pochi giorni fa, un dipinto di Lenkiewicz è stato sottoposto ai raggi x ed è stato rinvenuto sotto la tela (una raffigurazione dell’artista assieme una donna) il ritratto di Edwin McKenzie. Il dipinto era stato acquistato ad un’asta per circa 8.500 sterline. Oggi il misterioso quadro vale esattamente 50.000 sterline.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>