alva noto + ryuichi sakamoto – s tour 2011

di Micol Di Veroli Commenta

Il 20 e 21 maggio 2011, alle ore 21.00, alva noto + ryuichi sakamoto sono a Villa Massimo, tappa romana del tour europeo s tour 2011, per il lancio del loro ultimo album summvs. Il nuovo album di alva noto + ryuichi sakamoto summvs esce con l’etichetta raster-noton e avrà la sua prima mondiale il 12 maggio 2011 al Roundhouse di Londra, a cui seguiranno concerti a Roma, Milano, Perugia, Bruxelles, Eindhoven, Lipsia, Copenhagen, Francoforte, Berlino e Barcellona.

summvs è il quinto album in collaborazione tra il compositore di colonne sonore cinematografiche e vincitore d’Oscar Ryuichi Sakamoto e l’artista visivo e pioniere della musica elettronica Carsten Nicolai (alva noto). Il nome suggerisce varie associazioni: se da un lato, infatti, la parola latina “summa“ (somma) pone l’accento sull’idea di collaborazione tra questi due artisti straordinari, il termine “versus” (opposto) ne sottolinea il loro potenziale individuale. Inoltre le iniziali dei cinque album – vrioon, insen, revep, utp_ e l’ultimo summvs – formano insieme la parola “virus”, quasi ad evocare la forza “contagiosa” di questa musica.alva noto alias Carsten Nicolai (1965 Chemnitz, Germania), artista visivo e musicista, vive e lavora a Berlino. Può essere considerato uno dei più significativi artisti della nuova generazione di musica elettronica, sperimentatore di suono dallo stile radicalmente minimalista. Dal 1994 gestisce la sua etichetta musicale noton, che dopo la fusione con rastermusic nel 1999 diventa l’etichetta raster-noton, conosciuta e apprezzata nel mondo della musica elettronica e vincitrice nel 2000 del Golden Nica assegnato dall’Ars Electronica. Dagli anni Novanta collabora con compositori e artisti del suono, fra cui Ryuichi Sakamoto, Michael Nyman e Blixa Bargeld.

Come artista visivo il suo lavoro affascina soprattutto per il legame fra arte e scienza. La sua particolarità sta nel rendere concrete le esperienze sensoriali in un contesto artistico. Carsten Nicolai ha presentato i suoi lavori già dal 1997 alla documenta e a diverse biennali (tra cui Istanbul 2001, Venezia 2001 e 2003, Singapore 2006). Fra le sue mostre personali più rinomate ricordiamo l’installazione alla Schirn Kunsthalle Frankfurt e quella alla Nationalgalerie Berlin, entrambi nel 2005. Nel 2007 è stato borsista a Villa Massimo.

Ryuichi Sakamoto (1952 Nakano, Giappone). Compositore, musicista, attore. Pioniere nella fusione di musica orientale con la musica occidentale elettronica, bossa nova e classica. Il suo primo disco Thousand Knives risale al 1978 e nello stesso periodo è membro della Yellow Magic Orchestra con cui avrà successo nel Regno Unito e che produce lavori che avranno influenza sulla scena techno e acid house dei decenni successivi. Nel 1983 lo si vede co-protagonista insieme a David Bowie nel film Merry Christmas, Mr. Lawrence di Nagisa Oshima, di cui scrive anche la colonna sonora. Vince l’Oscar nel 1987 per la colonna sonora del film L’ultimo imperatore di Bernardo Bertolucci. Tra le sue altre colonne sonore vi sono quelle per Il tè nel deserto (1990) e Il piccolo Buddha (1993), entrambi di B. Bertolucci, e per Tacchi a spillo (1992) di Pedro Almodovar. Nella carriera dell’artista giapponese ricordiamo tra gli altri premi un Academy Award, due Golden Globe e un Grammy Award. Nel 2006 lavora alla colonna sonora di Babel di Alejandro González Iñárritu. Collabora inoltre alle produzioni di artisti come David Sylvian, Iggy Pop, Caetano Veloso e Youssou N’Dour. Nel 2009 esce in Italia (etichetta Decca) il suo album di pianoforte solo Playing The Piano, distribuito anche in una versione limited edition contenente l’album Out of Noise, fino ad allora pubblicato solo in Giappone. Sakamoto è anche fortemente impegnato per la pace e l’ecologia, occupandosi direttamente della coltivazione delle foreste: nel 2007 ha fondato moreTrees, organizzazione che protegge l’ambiente piantando alberi per combattere la distruzione delle foreste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>