Agosto, mostra mia non ti conosco

di Micol Di Veroli Commenta

Avete presente quei programmi estivi che manda in onda la Rai in seconda serata? Stiamo parlando del festival della canzone di Spoltore, del raduno internazionale di poesia di Poggibonsi, del premio cinematografico Skrondo d’oro di Pescocostanzo. Non ce ne vogliano gli abitanti di queste amene località, ma d’estate il servizio pubblico paga il pedaggio alle proloco sparse per tutti i paesini del nostro italico stivale e sovente ne escon fuori dei programmi da sbadiglio automatico.

Ebbene, in questi ultimi tempi anche il mondo dell’arte contemporanea ha deciso di seguire le orme del programmaccio estivo made in Rai, sciorinando un palinsesto di eventi e kermesse da urlo, se non da arresto immediato. I Festival si sono moltiplicati a macchia d’olio tanto che sembrano aver preso il posto delle sagre di paese o della festa del santo. Solitamente ognuno di questi eventi ha la sua bella mostra di fotografia e video arte il tutto mixato con mercatini e spettacoli di qualche comico visto in Tv.

A chiudere il conto c’è sempre la band musicale che esegue cover di Genesis e affini. Ovviamente le mostre di fotografia e le rassegne di video arte non brillano per l’organizzazione. In seconda posizione svettano le mostre organizzate in prestigiosi e gettonatissimi luoghi di villeggiatura come Amalfi, Riccione, Panarea e compagnia cantante. Solitamente a queste mostre, in prevalenza di pittura, partecipano vecchie glorie e maestri decaduti e sono organizzate da curatori in età pensionabile. Artisti e curatori, amici di vecchia data, colgono quindi l’occasione per farsi una bella villeggiatura a spese della galleria organizzatrice o della proloco di turno, ovviamente spaghettate e bagni di mezzanotte sono inclusi.

Infine, degne di nota, anche le mostre in galleria che spesso e volentieri presentano le opere di nomi improbabili o la marchetta di turno che si vuol far passare inosservata e che quindi si presenta a fine programmazione, quando gli addetti ai lavori sono già in vacanza. Ovviamente non vogliamo dire che tutte le rassegne estive sono tremende, esistono anche rare eccezioni dove si possono scoprire nuovi talenti ma la maggiorparte degli eventi estivi purtroppo rispecchia quanto scritto sopra e con questo scenario, quasi quasi è meglio guardarsi il festival dei volti nuovi di Stimigliano in Tv.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>