I migliori film del 2012 – parte I

di Micol Di Veroli Commenta

Il 2012 è stato un anno molto proficuo anche per la cinematografia e dobbiamo proprio dire che di pellicole interessanti se ne son viste parecchie. Se mai vi foste persi qualche buoni film noi vi forniamo una piccola lista di quelli che ci sono piaciuti di più:

Ai Weiwei Never Sorry di Alison Klayman, la tumultuosa vita del celebre artista-dissidente vista da molto vicino. Un’interessante biografia a tratti divertente che ci aiuta a comprendere i meccanismi creativi di un genio dei nostri tempi.

La Parte Degli Angeli di Ken Loach, commedia dolceamara di perdizione e redenzione. Ambedue le opportunità passano per l’alcool, per una volta salvifico elemento di purificazione.

Cosmopolis di David Cronenberg, rivoluzioni e futurismi visti scorrere dal finestrino di una limousine cuore pulsante di una pellicola decisamente visionaria con dialoghi complessi

Il Cavallo di Torino di Béla Tarr, parabola sull’esistenza umana divisa in sei parti, descrive la pesantezza del vivere.  Il tutto parte dalla follia di Nietszche e dalla sua grandezza filosofica.

The Master di Paul Thomas Anderson, film sulla religione e sul potere delle sette. Paul Thomas Anderson è sceneggiatore, produttore e regista di un’opera intima e ribelle impreziosita dal formato 65mm.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>