Ammirare il David di Michelangelo a Firenze

di Redazione Commenta

David Michelangelo

La scultura più bella del mondo è alta poco più di 5 metri, basamento compreso, e si trova a Firenze. Scolpito dal geniale Michelangelo Buonarroti tra il 1501 e il 1504, il David è uno dei simboli principali del Rinascimento e dell’arte italiana, al pari di pesi massimi come la Venere e la Gioconda. Michelangelo, all’epoca, aveva 25 anni: si ritrovò a lavorare su un blocco di marmo che aveva già dato problemi ad Agostino di Duccio e Antonio Rossellino, perché di scarsa qualità, troppo friabile e sgrossato rozzamente. In origine, l’opera era destinata a uno dei contrafforti esterni di Santa Maria del Fiore, ma dal momento che il risultato finale superò ogni aspettativa, fu riunita una commissione per deciderne la collocazione finale, composta tra gli altri da Leonardo da Vinci, Pietro Perugino, Sandro Botticelli, Davide Ghirlandaio e Filippino Lippi. A causa della fragilità del marmo, ma forse anche per implicazioni politiche e rivalità personali, al Duomo fu preferita la posizione più defilata della Loggia della Signoria.

Chi è stato a Firenze, tuttavia, sa che quella oggi esposta nella Loggia è una copia: nel 1872, infatti, tre secoli e mezzo di intemperie e vandalismo avevano creato seri problemi di conservazione. L’originale fu collocata nella Galleria dell’Accademia, dove fu esibita al pubblico dieci anni più tardi. Anche se la Galleria ospita molti altri capolavori, anche dello stesso Michelangelo, il David è la star indiscussa del museo. Il biglietto d’ingresso intero costa 12 €: puoi acquistarlo a questa pagina. La Galleria si trova in pieno centro, non lontano dalla Cattedrale e dalle Cappelle Medicee: qui gli alloggi costano un po’ di più rispetto ad altre zone, ma è possibile trovare anche qualche buona occasione. Se l’idea ti attira, scopri Firenze da una posizione privilegiata: guarda su Expedia la lista degli hotel e scegli il migliore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>