Il Museion espone anche all’esterno

di Redazione Commenta

Spread the love

Uno degli aspetti più stimolanti delle facciate mediali di MUSEION museo d’arte moderna e contemporanea di Bolzano, assieme alla loro sofisticata natura tecnica, è la possibilità che offrono di coinvolgere anche un pubblico che non è un frequentatore abituale degli spazi museali.

Durante l’estate il museo metterà a disposizione di sei giovani artisti le superfici delle facciate mediali, permettendo loro di misurarsi con la complessità tecnica e le possibilità espressive offerte da questo mezzo. Le proiezioni, per necessità tecniche, sono attive solo quando gli spazi espositivi sono chiusi. Quindi gli spettatori della facciata sono, assieme a quanti si recheranno appositamente a vedere ciò che viene proiettato, i passanti. A questa estesa e disparata platea si propone una selezione di video. La facciata è uno schermo, ma continua ad essere anche parte di un edificio: le opere selezionate dialogheranno con questa natura ambivalente del sistema di proiezioni.

Le proiezioni video sono iniziate il 28 maggio e proseguiranno fino al 22 agosto tutti i giovedì, venerdì e sabato dalle ore 22.30 alle 00.30. Ogni lavoro sarà visibile per due settimane. Ad ogni prima proiezione è in programma un incontro assieme agli artisti ed Eva Fabbris, curatrice del progetto.

Il primo appuntamento è stato con Alex Cecchetti, giovane artista italiano, vive e lavora a Parigi. Attraverso un ampio registro che comprende performance, video, pittura, scultura, testi e pubblicazioni, Alex Cecchetti elabora narrazioni caratterizzate da conflitti e visioni, producendo nuovi sguardi sulla realtà e nuove trasformazioni metaforiche. Ieri invece si è inaugurato il secondo appuntamento con Giorgio Andreotta Calò, giovane artista veneziano classe ’79.

Per chi invece volesse visitare il Museion nei consueti orari dedicati agli spazi espositivi ricordiamo che in questi giorni sono in corso tre interessanti mostre: Simon Starling con Inverted funicular bridge fino al 1 settembre, Andro Wekua con Workshop report fino al 30 agosto e Carmen Müller con Notizen aus gärten fino al 1 novembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>