Medaglia d’oro per Kiki Smith

di Redazione Commenta

Spread the love

La MacDowell Colony del New Hampshire, il programma di residenze più famoso degli Stati Uniti presenterà a breve la 50esima edizione della Edward MacDowell Medal. Il premio è assegnato ogni anno ad artisti individuali che si sono contraddistinti per la loro creatività. Tra gli artisti che nel corso degli anni si sono fregiati del prezioso riconoscimento spuntano i nomi di Georgia O’Keeffe, John Updike, I.M. Pei e Aaron Copland. Quest’anno il premio andrà alla famosa artista Kiki Smith.

L’onoreficenza sarà presentata nel corso di una cerimonia pubblica il 9 agosto prossimo nelle sale della MacDowell Colony, a consegnare il premio sarà il presidente Carter Wiseman. Il comitato di selezione ha così motivato la scelta di questa edizione: “Celebriamo Kiki Smith per il suo vibrante ed intenso contributo all’arte mediante l’uso delle tecniche più disparate. Nel corso della sua lunga carriera, giunta ora alla sua terza decade, Kiki Smith ha reinventato il disegno come punto d’osservazione sui genders e sulla violenza, attraversando sia la sfera personale che quella politica. Il suo straordinario interesse nella manualità ha unito il surrealismo con la scultura e l’installazione. Il suo viaggio attraverso le tecniche è stato decisamente illuminante”.Acclamata come figura di spicco dell’arte contemporanea capace di includere aspetti della natura umana, del sociale, dello spirituale e della filosofia nelle sue opere, Kiki Smith ha sperimentato nel corso degli anni numerose tecniche artistiche come la scultura, l’incisione, l’installazione ed il disegno. Anche la scelta dei soggetti è allo stesso modo poliedrica, si va dal corpo umano alla mitologia classica, passando per il fiabesco e la vita domestica.  Vita, morte e resurrezione sono i leitmotiv nell’opera di Kiki Smith che è stata inoltre lodata per aver trattato il tema della complessità dell’universo femminile con estrema onestà e vulnerabilità.

Le opere di Kiki Smith sono state esposte in 150 mostre personali in istituzioni come il Solomon R. Guggenheim Museum, la Smithsonian, il Walker Art Center ed il Whitney Museum.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>