La Francia si perde 500 foto di Henri Cartier Bresson

di Redazione Commenta

Spread the love

Incredibile notizia dalla Francia, più di un centinaio di foto di Henri Cartier Bresson sono state ritrovate in una mostra d’arte a Parigi. La cosa ancor più eclatante è che quelle foto erano state distrutte. Quindi verrebbe da pensare che la mostra sia stata allestita con delle false copie ed invece si tratta di opere autentiche cadute nel dimenticatoio con grande colpa dell’amministrazione nazionale francese.

Martine Franck, vedova del grande fotografo e presidente della fondazione a lui dedicata non ha esitato ha riaprire questa ferita in un’intervista apparsa pochi giorni fa sul quotidiano Le Monde. Il grave evento risale alla fine degli anni ’60 quando Henri Cartier Bresson (1908-2004) donò oltre 400 opere, reduci da una celebre mostra al Louvre nel 1955, allo stato francese che decise di conservarle nella Biblioteca Nazionale.

Nel 1968 Bresson ordinò di far trasferire le sue opere al Centro Nazionale delle Arti Contemporanee (Cnac). Il Cnac afferma di aver ricevuto le opere ma che esse sono rimaste danneggiate in un trasloco avvenuto nel 1991. Martine Franck afferma che il danno fu causato da un’inondazione e che le opere secondo il Cnac erano talmente deteriorate da renderne impossibile alcun intervento riparatorio e quindi andavano distrutte.

La vedova di Bresson in merito alla vicenda ha dichiarato: “Io ricordo bene. Ero con Henry. Due persone del Ministero della cultura gli avevano chiesto il permesso di distruggere l’intero pacchetto dell’esposizione. Henry, con la morte nel cuore, aveva dato il suo consenso”.  Quindi le opere secondo lo stato furono distrutte. Nel 2001 però le fotografie magicamente riappaiono.  La vicenda è più o meno andata così: i responsabili incaricati di distruggere tutto il materiale hanno in realtà fatto finta di liberarsene, serbando tutto il gruppo di opere per poter ricavarne un ghiotto bottino. Molte opere furono infatti nel corso degli anni messe all’asta da persone non meglio identificate. La vedova di Henri Cartier Bresson è oggi totalmente inorridita da questa estrema manchevolezza dello stato francese:  “Henry è stato generoso nel donare allo Stato degli scatti ed invece la Francia lo ha dimenticato,  questa vicenda ci ha spinti a creare una fondazione per evitare che queste assurdità si ripetano ancora”.

Photo copyright: Henri Cartier Bresson

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>