Sophy Rickett è l’Icona di Art Verona 09

di Redazione Commenta

Con ICONA, ArtVerona dà evidenza e riconoscimento alle gallerie espositrici, che della fiera sono anima ed espressione. Lo fa acquisendo un’opera che simbolicamente rappresenta la fiera stessa, nel suo essere manifestazione che contribuisce ad esprimere valori e tendenze dell’arte contemporanea.

Fra le proposte pervenute, la commissione selezionatrice ne seleziona dieci e indica quella che, a suo giudizio, risulta più significativa, sia per la qualità artistica e l’espressività simbolica, sia per il rapporto tra suo valore e prezzo.
Nel 2006, il riconoscimento è andato a Jumping-Carousel dell’artista Julia Bornefeld, rappresentata in fiera da Antonella Cattani contemporary art di Bolzano.Nel 2007, a Il mio parco, di Diango Hernandez, rappresentato in fiera da Paolo Maria Deanesi Gallery di Rovereto. Nel 2008, a Whose is this exhalation?, di Victor Alimpiev, rappresentato in fiera da Studio La Città di Verona.
Ogni anno, l’opera vincitrice diventa anche l’immagine portante della comunicazione di ArtVerona per l’edizione immediatamente successiva.

Il 6 Luglio 2009 alle ore 18.00, si è riunita, presso la sede del Mart, Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, la commissione selezionatrice di ICONA 09 presieduta da Gabriella Belli, direttrice del Mart.

Sono state attentamente esaminate le 95 opere presentate. La commissione ha unanimamente deciso di riconoscere maggiormente idonee le seguenti dieci opere:
Silvia Camporesi, Materiaprima, 2008 (Galleria dell’Arco), Ulrich Egger, Housing, 2009 (De Faveri Arte – Lab 610 XL), Emanuela Fiorelli, Connect, 2008 (antonella cattani contemporary art), Daniel Glaser e Magdalena Kunz, Autoportrait, 2007 (Gagliardi Art System), Hubert Kostner, Lost&Found, 2007-2008 (Galleria Goethe Galerie), Massimo Lunardon, Al centro-intorno, 2009 (Galleria Studio G7), Daniela Perego, Attraverso 2, 2007 (Lipanje Puntin artecontemporanea), Albert Pinya, Looking for my God, 2007 (AMT gallery), Sophy Rickett, Curtain (Glyndebourne), 2008 (Alberto Peola Arte Contemporanea) e Simona Uberto, Masse, 2008 (Galleria Melesi)

Tra queste, è stata poi selezionata come ICONA 09 di ArtVerona: Curtain (Glyndebourne), 2008 di Sophy Rickett con la seguente motivazione: “Il premio ICONA conferito all’artista Sophie Rickett è il riconoscimento alla sua particolare sensibilità creativa capace di trasformare la rappresentazione oggettiva della realtà in una visione trasfigurata, quasi astratta e pittorica, grazie all’inusitata accensione cromatica che si espande su tutta la superficie dell’opera. Tra concettuale e spirituale, il lavoro Curtain (Glyndebourne), 2008, apre dunque una terza via di esplorazione e rilettura della realtà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>