Múm – Sing along to songs you don’t know

di Redazione Commenta

Spread the love

Non saprei come pronunciarmi su questo quinto album dei Múm, certo mi piace la loro armonia fiabesca, le loro pianoline, i loro strings tremolanti ed i ritmetti digital beat anni 80 con risvolti happy. Ma c’è qualcosa in questo Sing along to songs you don’t know che non mi convince. Tutto prestabilito e ben confezionato, voci che alternano tra maschile e femminile, ambientazioni lo-fi, marimba e quanto altro che potrebbe pure suonare innovativo se non fosse per la struttura delle canzoni che è decisamente troppo “giàsentito giàvisto giàsuonato”. I Múm si infilano nel ragazzino che è in te ma non ci trovano niente di nuovo e ti lasciano imbambolato con qualche ritmetto che ti balla in testa con titolo accattivanti come The Smell of Today Is Sweet Like Breastmilk in the Wind e con melodie pseudo romantiche come Illuminated. Eppure di cose buone ce ne sono come la traccia A river don’t stop to breathe anche se l’aria mi ricorda i primi Cure. Il resto suona fastidiosamente ammappazzato. Fate un poco voi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>