Unabomber in mostra al Palais de Tokyo

di Redazione Commenta

Spread the love

 Nuova proposta artistica per il prestigioso Palais de Tokyo di Parigi, il celebre spazio espositivo presenta in questi giorni (fino al 17 gennaio 2010) una mostra dal titolo Chasing Napoleon, collettiva zeppa di artisti da tener d’occhio che si propone di indagare sulla volontà di esilio e fuga da un mondo di banalità intellettuale oltre che scandagliare un particolare momento storico ossia l’anno 1977.Cosa centra il 1977 direte voi, bene si da il caso che in quell’anno Ted Kaczynski meglio noto come Unabomber si trovava nascosto in una capanna nel Montana a disseminare il panico tra la popolazione con i suoi ordigni esplosivi nascosti nei luoghi e negli oggetti più impensati.

Ovviamente la fuga di  Kaczynski ( genio paranoico ) dal mondo reale ha avuto risvolti drammatici, causando la morte di molte anime innocenti. A Ted Kaczynski si è ispirato l’artista Robert Kusmirowski che ha ricreato il nascondiglio di Unabomber in un’opera dal titolo Unacabine. L’artista Ola Pehrson si è invece cimentato in un’opera dal titolo the Hunt of the Unabomber, documentario che cerca di ricostruire la storia del folle dinamitardo al di là di leggende ed esagerazioni mediatiche. Anche Gardar Eide Einarsson si è cimentato con il tema Unabomber creando ritratti che riflettono lo shock prodotto dal criminale all’interno della cultura sociale collettiva. Ma la fuga sociale non è l’unico aspetto della mostra, anche la conservazione di un cosiddetto recinto sociale, tematica ravvisabile nella serie di lavori fotografici di Dieter Roth dal titolo Reykjavik Slides, una documentazione clinica del vivere sociale ottenebrata da un senso della costrizione all’interno dell’oppressiva scatola della nostra società.

Parlando di prigionia sociale si passa a quella reale con l’installazione Vorkuta di Micol Assael, interessante opera sui gulag russi. Per dovere di cronaca elenchiamo di seguito la lista completa degli artisti partecipanti al progetto.

Dave Allen, Micol Assaël, Christoph Büchel, Dora Winter, Gardar Eide Einarsson, David Fincher, Tom Friedman,Ryan Gander,  Robert Gober, Robert Kusmirowski, Paul Laffoley, Tony Matelli,  Ola Pehrson, Charlotte Posenenske, Hannah Rickards, Dieter Roth, Tony Smith, John Tremblay.

Photo Copyright: Robert Kusmirowski

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>