Artissima 17 volge lo sguardo al futuro ma non dimentica gli artisti degli anni 60

di Micol Di Veroli Commenta

Artissima presenta l’elenco delle gallerie che da venerdì 5 a domenica 7 novembre 2010 animeranno la diciassettesima edizione della Fiera Internazionale d’Arte Contemporanea a Torino, diretta da Francesco Manacorda. Nella nuova sede dell’OVAL, Artissima 17 accoglierà in totale 153 gallerie, scelte dai Comitati di Selezione e dai Comitati curatoriali tra i nomi più attuali e di maggior interesse del mercato internazionale dell’arte, suddivise nella tradizionale partizione in sezioni.

La MAIN SECTION, che raccoglie le gallerie più rappresentative del panorama artistico mondiale, sarà composta da 98 gallerie, di cui 50 straniere e 48 italiane. La sezione PRESENT FUTURE, dedicata agli artisti emergenti e alle rispettive gallerie su invito diretto di un Comitato curatoriale internazionale composto da Luigi Fassi (coordinatore), Mai Abu ElDahab, Richard Birkett e Thomas Boutoux, presenterà 15 progetti monografici.

Speciale punto di riferimento per la nuova creatività, la sezione NEW ENTRIES, riservata alle più interessanti giovani gallerie con meno di cinque anni di attività e presenti per la prima volta ad Artissima, ospiterà 28 gallerie provenienti da quattordici paesi: Italia, Dubai, Cile, Francia, Germania, Giappone, Inghilterra, India, Polonia, Romania, Russia, Stati Uniti, Svezia, Svizzera.  Infine, novità assoluta per l’edizione 2010, la sezione BACK TO THE FUTURE, volta a riscoprire e portare all’attenzione di operatori del settore, collezionisti e grande pubblico artisti che hanno avuto un limitato riconoscimento negli ultimi decenni, ma il cui lavoro è proprio oggi particolarmente significativo: un corridoio tematico in fiera raccoglierà 24 progetti di altrettante gallerie, scelti da un Comitato scientifico composto da Massimiliano Gioni, Direttore Progetti Speciali New Museum of Contemporary Art, New York, e Direttore Artistico Fondazione Nicola Trussardi, Milano; Christine Macel, Curatrice Centre Pompidou, Parigi; Jessica Morgan, Curatrice Contemporary Art, Tate Modern, Londra. A metà tra progetto espositivo di livello museale e la partecipazione fieristica, nell’area dedicata ogni galleria selezionata proporrà una personale di un artista, italiano o internazionale, attivo tra gli anni anni ’60 e ’70, con opere “storiche”.
Le gallerie partecipanti:

MAIN SECTION
1/9 unosunove, Roma; A Palazzo, Brescia; Air De Paris, Paris; Arena México, Guadalajara; Artericambi, Verona; Alfonso Artiaco, Napoli; Enrico Astuni, Bologna, Pietrasanta; Balicehertling, Paris; Federico Bianchi, Milano; Blancpain Art Contemporain, Geneva; Bonomo, Bari, Roma; Bortolami, New York; Isabella Bortolozzi, Berlin; Brändström, Stockholm; Bugada & Cargnel, Paris; Cardi Black Box, Milano; Chert, Berlin; Antonio Colombo, Milano; Connoisseur, Hong Kong; Continua, San Gimignano, Beijing, Le Moulin; Pilar Corrias, London, Raffaella Cortese, Milano; Corvi-Mora, London; Guido Costa, Torino; Riccardo Crespi, Milano; Ellen de Bruijne, Amsterdam; Monica De Cardenas, Milano, Zuoz; Massimo De Carlo, Milano; Umberto Di Marino, Napoli; Duve, Berlin; frank elbaz, Paris; Konrad Fisher, Düsseldorf, Berlin; Fonti, Napoli; Enrico Fornello, Milano; freymond-guth, Zurich; Fruit & Flower Deli, New York; gb agency, Paris; GDM, Paris; Gentili, Prato; Green Cardamom, London; Grimm, Amsterdam; Barbara Gross, Munich; Reinhard Hauff, Stuttgart; Hotel, London; Ghislaine Hussenot, Paris; In Arco, Torino; In Situ / Fabienne Leclerc, Paris; Alison Jacques, London; Kalfayan, Athens, Salonica; kaufmann repetto, Milano; Peter Kilchmann, Zurich; Lisson, London; Federico Luger, Milano; Lüttgenmeijer, Berlin; Kate MacGarry, London; Magazzino d’Arte Moderna, Roma; Norma Mangione, Torino; Primo Marella, Milano, Beijing; Kamel Mennour, Paris; Francesca Minini, Milano; Massimo Minini, Brescia; Monitor, Roma; Museum 52, London, New York; Nelson-Freeman, Paris; Franco Noero, Torino; Noire, Torino; Lorcan O’Neill, Roma; Opdahl, Stavanger; Maureen Paley, London; francescopantaleone, Palermo; Parra & Romero, Madrid; Parrotta, Stuttgart, Berlin; Alberto Peola, Torino; Peres, Berlin, Los Angeles; Giorgio Persano, Torino; Photo&Contemporary, Torino; Photology, Milano; Pinksummer, Genova; Gregor Podnar, Berlin, Ljubljana; prometeogallery, Milano, Lucca; RAM, Roma; Raucci/Santamaria, Napoli; Lia Rumma, Milano, Napoli; S.A.L.E.S., Roma; Federica Schiavo, Roma; Suzy Shammah, Milano; Franco Soffiantino, Torino; Sprovieri, London; Micheline Szwajcer, Antwerpen; TaiK, Helsinki; The Breeder, Athens; Caterina Tognon, Venezia; Tucci Russo, Torre Pellice; Jonathan Viner, London; Vistamare, Pescara; Nicolai Wallner, Copenhagen; Wilkinson, London; Žak | Branicka, Berlin, Cracow

NEW ENTRIES
Ancient & Modern, London; annex14, Bern; Niklas Belenius, Stockholm; Conduits, Milano; Cortex Athletico, Bordeaux; Tiziana Di Caro, Salerno; Fluxia, Milano; Cinzia Friedlaender, Berlin; Gaudel de Stampa, Paris; GMG, Moscow; Gonzalez y Gonzalez, Santiago; Sonja Junkers, Munich; Karma International, Zurich; Khastoo, Los Angeles; Leto, Warsaw; lokal_30, Warsaw; Maskara, Mumbai; Room, Milano; Rachmaninoff’s, London; RaebervonStenglin, Zurich; Sabot, Cluj-Napoca; September, Berlin; Seventeen, London; SpazioA, Pistoia; Steinle, Munich; Super Window, Kyoto; Supportico Lopez, Berlin; The Third Line, Dubai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>