ArtVerona 2010 sempre più ricca

di Redazione Commenta

Spread the love

Fedele alla sua missione di fiera più rappresentativa delle gallerie italiane di qualità la VI edizione di ArtVerona si muove tra continuità ed evoluzione. Dal 14 al 18 ottobre 2010 molti gli appuntamenti da non mancare. Accreditatasi come uno dei principali appuntamenti italiani per il mercato dell’arte moderna e contemporanea, ArtVerona – sotto la direzione artistica di Massimo Simonetti e la consulenza di un Comitato Consultivo composto da Andrea Bruciati, Giorgio Fasol, Manuela Magliano Pellegrini e Paolo Valerio – si presenta quest’anno rafforzata, oltre che come manifestazione espositiva, come ricco e articolato evento culturale.

A partire da concept pluriennali come ON STAGE, a cura di Andrea Bruciati che, con l’intento di promuovere fattivamente la ricerca, all’interno del sistema dell’arte contemporanea, propone il progetto ARGONAUTI, con una mostra di artisti emergenti under 30, che verranno supportati e promossi per tutto il 2011 attraverso un network tra istituzioni pubbliche e private attente alla sperimentazione; o da iniziative come L’unità di misura è il colore – Maria Morganti a Castelvecchio (14 ottobre 2010/9 gennaio 2011), la mostra a cura di Chiara Bertola, che con una serie di interventi site specific, vere e proprie ‘pitture di carta e di vetro’, andrà ad interpretare il suggestivo spazio museale, sulla scia di quanto già avvenuto nel 2008 con 045 Open Space e le installazioni di Anna Galtarossa, Andrea Galvani e Luca Trevisani.
Non solo, rinnovata la collaborazione con Renato Barilli e il Dipartimento delle Arti Visive dell’Università di Bologna, per il terzo anno consecutivo sarà ospitata per VideoArtVerona, dall’8 ottobre al 9 novembre 2010, alla Biblioteca Civica di Verona, sede dell’Archivio Regionale di Videoarte, una selezione di video d’artista da Videoart Yearbook, l’annuario di videoarte italiana che raccoglie il meglio della più recente produzione nazionale, a cui si affiancherà una rassegna di video d’animazione cinese, Flowers of Chaos, curata da Cecilia Freschini, presente con il progetto anche in fiera su maxischermo in VideoWall.

Nel quarantennale dell’apertura dei rapporti diplomatici tra Italia e Cina, altri artisti cinesi saranno messi a confronto con artisti italiani nella sezione PhotoArtVerona, che quest’anno ospiterà due mostre nate dal gemellaggio con la Biennale di Alessandria VideoFotografiaContemporanea: Intimate Travel, al Centro Internazionale di Fotografia Scavi Scaligeri (13 ottobre/14 novembre 2010), a cura di Sabrina Raffaghello e Disturbi e Disordini, in fiera, vero e proprio distaccamento della Biennale a Verona.

Anche la sezione D’EST e la ricognizione sull’arte dell’Est Europa, iniziata da Aurora Fonda nel 2008, vede un proseguimento alla Galleria d’Arte Moderna Palazzo Forti (12 ottobre/28 novembre 2010) con la mostra E-motion to cohabit!, che mette a confronto una decina di artisti selezionati dalla curatrice per la Slovenia e da Radmila Iva Jankovic per la Croazia.
Tra le novità, grazie alla collaborazione con Fuoribiennale, nasce INDEPENDENTS, una nuova sezione, volta a ospitare, per la prima volta in una fiera, tutte quelle realtà – tra associazioni, fondazioni, collettivi e spazi no profit – che si muovono in maniera autonoma ed emancipata rispetto al sistema istituzionale e che sono spesso catalizzatrici di nuove forme ed espressioni artistiche, alle quali sarà data voce attraverso stand, progetti, incontri e un blogger corner; non solo, dall’affiancamento con il Teatro Stabile di Verona prende il via TheatreArtVerona, altra nuova sezione, che vedrà al Teatro Nuovo di Verona, alle 21, sabato 16 ottobre Antonio Albanese in Recital, un ritratto corrosivo della contemporaneità, scritto a quattro mani con Michele Serra, e domenica 17 ottobre la compagnia rivelazione Babilonia Teatri, vincitrice del Premio Speciale Ubu 2009, in The Best of Babilonia, una summa antologica del loro lavoro.

Confermato il Premio Aletti promosso da Banca Aletti per valorizzare nuovi talenti e riconoscere il lavoro svolto dalle gallerie che li rappresentano, con la doppia assegnazione per la Fotografia e per Pittura/Scultura/Installazione e Video, da parte di una giuria composta da esponenti della cultura e dell’arte contemporanea, quest’anno presieduta da Marco Pierini, si rinnova anche il tradizionale appuntamento con ICONA, il riconoscimento rivolto alle gallerie espositrici che della fiera sono anima ed espressione, affidato al vaglio di una commissione presieduta da Gabriella Belli, con l’obiettivo di acquistare un’opera, che diventerà l’immagine della campagna di comunicazione di ArtVerona per l’edizione successiva e sarà data in deposito a un museo d’arte moderna e contemporanea, che anche per quest’anno sarà il Mart.

Non solo, in accordo con AMACI, l’Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani, ArtVerona offrirà l’ingresso gratuito ai visitatori dei musei associati, per cui ogni biglietto staccato durante l’anno nelle loro sedi museali sarà titolo per entrare gratuitamente in fiera a Verona.
Infine, convinta che anche il mercato dell’arte debba sempre più confrontarsi con il mondo del web, ripropone Starting Collection e ArtFairOnLine, due iniziative on line rivolte a collezionisti, artisti, galleristi, art advisor, che, dal 15 settembre 2010 al 30 giugno 2011, potranno attraverso www.startingcollection.com accedere sul web, e nei giorni di fiera ad ArtVerona, alla selezione di opere d’autore per investimenti di costo fino ai 6.000, e attraverso www.artfaironline.it, aumentare e coltivare per quasi un anno intero le occasioni di relazione e contatto.
In tale veste ArtVerona si presenta come una fiera in costante crescita, con interlocutori sempre più qualificati, anche grazie alla collaborazione di partner istituzionali come il Comune di Verona – Assessorato alla Cultura, che da qualche anno la sostiene condividendo insieme alcuni dei tanti progetti, che godono anche dei Patrocini della Regione del Veneto e della Provincia di Verona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>