Marina Abramovic Top Model per Elle – La Grecia cancella una fiera – Il MET ritrova un Velázquez

di Micol Di Veroli Commenta


Cominciamo il nostro articolo dalla Serbia. il celebre fashion magazine Elle, edizione serba, ha scelto una modella d’eccezione per la sua copertina patinatissima. Si tratta di una Marina Abramovic più in forma che mai, avvolta da un abito rosso fiammante e con il crine adornato da un vistoso copricapo. Lo scatto che comparirà sul numero di Gennaio 2011 è stato eseguito da Dusan Reljin. E meno male che la Abramovic stessa si definiva la “nonna della Performance Art“, a noi sembra ancora estremamente affascinante.

Facciamo ora un rapido passaggio in Grecia. Sono in molti ad applaudire i sentori di una lenta ripresa economica ed altrettanti iniziano a sognare una grande riscossa anche per il mondo dell’arte contemporanea. Sfortunatamente questi dorati sogni sembrano ancora lungi dall’avverarsi. A riportarci con i piedi per terra è la notizia della cancellazione dell’Athens World Fine Art Fair, manifestazione fieristica che doveva aprirsi nei prossimi mesi allo Zappeion Palace di Atene.

“La situazione in Grecia non sembra migliorare e con il passare del tempo le conseguenze della crisi economica e della mancanza di benzina cominciano a farsi sentire” ha dichiarato Sixtine Crutchfield, general manager dell’Art Culture Studio. Insomma la ripresa, almeno per la Grecia è ancora lontana.

Proseguiamo quindi il nostro notiziario passando per gli Stati Uniti. Nel 1973 un ritratto di Filippo IV eseguito (almeno si pensava prima di quella data) da Velázquez e conservato al Metropolitan Museum of Art di New York fu a sorpresa attribuito ad un assistente del grande maestro. Ovviamente per la storia dell’arte 37 anni sono veramente un soffio ma se parliamo di tecnologia allora le cose cambiano. Proprio grazie all’ausilio delle moderne tecnologie il MET ha potuto esaminare e restaurare il misterioso dipinto e dopo un anno di ricerche si è finalmente giunti ad un’importante conclusione: il dipinto è in tutto e per tutto una delle circa 110 opere conosciute del grande Velázquez.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>