Parte OSTRALE 2012, fra gli italiani c’è Davide Orlandi Dormino

di Micol Di Veroli Commenta

 

Avete mai sentito parlare di OSTRALE? Stiamo parlando di uno degli appuntamenti più originali della Germania. OSTRALE giunge quest’anno alla sua sesta edizione in quel di Dresda ed è ospitato da un’area industriale di estremo valore storico che si espande su 15.000 metri quadrati interni e 50.000 esterni. Il tema di quest’anno è incentrato sul talento locale, sul potere autonomo dell’arte contro i conflitti politici e sociali nazionali, regionali e locali.

Anche se il tema centrale potrebbe far pensare ad una manifestazione esclusivamente focalizzata sulle realtà locali, OSTRALE si apre invece alle esperienze internazionali,  dal 13 luglio 1l 16 settembre 2012 verranno infatti ospitati 245 artisti provenienti da 33 paesi del mondo accuratamente selezionati tra 700 proposte pervenute. A rappresentare la nostra nazione ci sarà Davide Orlandi Dormino che per l’occasione ha portato l’installazione scultorea intitolata L’origine della trama.

L’opera racconta l’origine e lo sviluppo del gesto creativo che nasce da un disegno preciso e si sviluppa fino a distruggere l’immagine di partenza. Il lavoro cerebrale e misurato dell’artigiano che esplode nella follia passionale dell’artista. La messa in scena del gesto, dell’invenzione di un metodo ordinato che genera una trama e poi un trauma: la sintesi del momento in cui interviene l’estro e disordina tutto. La forma simmetrica della gabbia toracica è scelta per descrivere una macchina perfetta che serve per vivere, come il lavoro, che protegge il cuore e i polmoni e da dove esce il respiro.

 Quel respiro che fa capire che siamo vivi nel momento in cui veniamo al mondo; inizialmente razionale e essenziale perché deve trasportare ossigeno al sangue, si ribella subito all’organo che lo ha generato addirittura cancellandolo ai nostri occhi. Corre via, scappa su fili metallici che si intrecciano, sembrano tossire e soffocare cercando un modo nuovo di vivere, srotolandosi in una enorme matassa che non vuole essere controllata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>