Più sesso per favore, siete artisti!

di Micol Di Veroli Commenta

Il nostro beniamino Jonathan Jones ne sa una più del diavolo . Il famoso critico britannico dalle sue pagine sul The Guardian ha da poco lanciato una curiosa invettiva contro il mondo dell’arte contemporanea accusando gli artisti aver lasciatole tematiche sessuali troppo al di fuori delle loro opere. Vediamo cosa scrive il buon vecchio Indiana Jones dell’arte.

“Negli anni ’10 e ’20 il sesso era un modo per scappare dai confini di una società troppo imbolsita e bacchettona. Pensate che quando fu presentato per la prima volta il dipinto Les Demoiselles d’Avignon di Picasso fu tacciato di immoralità. Al giorno d’oggi il sesso è un veicolo commerciale, roba da cartelloni pubblicitari e veline, insomma è sotto gli occhi di tutti ed alla portata di tutti. Il sesso non è più sovversivo e non rappresenta più un avanguardia ma una noiosa banalità. “

“Eppure il sesso è ancora una pratica divertente, è ancora capace di affascinare e turbare. Non mi riferisco solo alle opere di Tracey Emin che fra l’altro avrebbe recentemente affermato di essersi stancata dell’attività sessuale, parlo anche della carnalità di Lucien Freud e quella di Jenny Saville fino ad arrivare alla pornografia spudorata, irriverente e divertente del fotografo Terry Richardson. Ma questi sono artisti famosi, stelle affermate che non devono dimostrare nulla. Non trovate anche voi che le giovani avanguardie siano invece un tantino pudiche nei confronti del sesso? Non dico certo di farsi una sveltina in un angolo di un’installazione di Richard Serra ma un poco più di sesso nell’arte contemporanea non guasterebbe se non altro si tratta sempre di contemporaneità e vi garantisco che il sesso è divertente oggi come lo era ai tempi di Picasso”.

Quindi ragazzi datevi da fare, avete la benedizione di Sir Jonathan Jones.

Photo Copyright: Terry Richardson

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>