Spread the love

Grande evento a Berlino che sarà ospitato fino al 4 ottobre al Martin Gropius Bau, si tratta di Bauhaus. A Conceptual Model, retrospettiva sulla seminale corrente del Bauhaus presentata in collaborazione con Bauhaus Archive Berlin, Stiftung Bauhaus Dessau e Klassik Stiftung Weimar.
90 anni dopo la fondazione dello storico movimento e 20 anni dopo la caduta del muro di Berlino, la città dedica al Bauhaus un evento senza precedenti con circa 1.000 oggetti in mostra che fissano un record decisamente ineguagliabile.

Il Museum of Modern Art di New York, anch’esso partner del progetto, ha collaborato mettendo a disposizione ben venticinque oggetti e presentando la preview della sua nuova ed imperdibile mostra dal titolo Bauhaus 1919 – 1933. Workshops for Modernity che si terrà il prossimo 8 novembre, ovviamente a New York.

Bauhaus.A Conceptual Model racconta la storia di una scuola unica al mondo, un metodo sperimentale di insegnamento inter-disciplinare finalizzato alla ricerca di risposte alle domande sociali mediante nuove tecniche e materiali architettonici applicati ad un concetto di  design avveniristico ed ancor oggi insuperato. Allo stesso tempo la mostra rivela quanto gli sviluppi del Bauhaus furono caratterizzati da diversi cambi di concept. Le dispute su metodi e contenuti influenzarono il lavoro quasi quanto gli attacchi politici a cui il Bauhaus fu soggetto sin dai suoi inizi.

Il titolo della manifestazione mostra la grande motivazione del Bauhaus di divenire l’esempio per eccellenza per quanto concerne il design. Attraverso la sua esistenza e sotto la guida dei tre direttori Walter Gropius (1919-1928), Hannes Meyer (1928-1930) e Ludwig Mies van der Rohe (1930-1933), il Bauhaus ha rappresentato non solo una scuola ma anche un’avanguardia nello sviluppo contemporaneo dell’architettura e dell’arte, un laboratorio per la produzione di modelli per l’industria ed una forte ventata di freschezza per la società dell’epoca fortemente interessata ad apparire moderna con un occhio all’ambiente in una forma del tutto nuova.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>