Steve Buscemi, Brad Pitt e Winona Ryder ritratti da Robert Wilson

di Redazione 1

Spread the love

Da domenica 2 agosto, al Rivellino/studiolocarno a Locarno, il grande regista e drammaturgo statunitense Bob Wilson presenta una mostra multimediale con tre video-opere digitali in alta definizione dedicate a tre grandi divi del cinema mondiale: Steve Buscemi, Brad Pitt e Winona Ryder, in omaggio alla vocazione cinematografica di Locarno, nell’ambito della mostra VOOM Video-portraits.

I tre video-ritratti saranno proiettati all’interno dell’architettura cinquecentesca progettata da Leonardo da Vinci, l’unica testimonianza originale esistente al mondo dell’attività ingegneristica del genio fiorentino. Il pubblico potrà accedere a questo luogo esclusivo in gruppi limitati di massimo 20 persone, dopo aver assistito a un interessante prologo costituito da un’esposizione di 12 fotografie di grande formato dell’artista napoletano Luciano Romano che ripropone i videoritratti di Wilson nella straordinaria scenografia architettonica della Chiesa di Donnaregina a Napoli.

Il prossimo autunno saranno annunciati al pubblico i nuovi programmi de IL RIVELLINO/studiolocarno: per ideare e gestire tale progetto gli animatori de IL RIVELLINO, Arminio e Paolo Sciolli, hanno stabilito un’intesa in esclusiva con Change Performing Arts, la struttura di ideazione e produzione di mostre ed eventi di Milano attiva in tutto il mondo.

Robert Wilson è nato a Waco, in Texas. Nel corso della sua articolata carriera, lavora anche come pittore, scultore, video artista, coreografo, designer di suono e luci. È noto soprattutto per la collaborazioni con Philip Glass, Lou Reed e numerosi altri artisti, tra i quali i grandissimi scrittori della Beat generation William S. Burroughs, Allen Ginsberg, Tom Waits e David Byrne. Si trasferisce a Brooklyn nel 1963, conseguendo una laurea in architettura al Pratt Institute nel 1965. Nel 1968, Wilson fonda la compagnia di performance sperimentale Byrd Hoffman School of Byrds. I suoi lavori sono celebri per lo stile austero, movimenti molto lenti, e spesso dilatazioni estreme nello spazio e nel tempo. Nel 2009 l’artista ha allestito una eccezionale mostra egizia alla Venaria Reale a Torino basata sui nuovi ritrovamenti nel Mar Rosso di due città sommerse.

Photo Copyright: Robert Wilson

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>