FREeShout!?, festival della creatività

di Redazione Commenta

Spread the love

Esposizioni, concerti, workshop, interventi urbani. In scena dal 1° al 4 Ottobre a Prato, il Festival FREeSHOUT!? 2009 expressive young fest vedrà nuovamente decine di artisti riuniti per un evento nel quale la creatività è la componente fondamentale. Tema di questa edizione è Iperuranio, Il Mondo Ideato: un mosaico di paesi immaginari e micronazioni, stati concreti o mentali ideati dal nulla e raccontati da videoartisti, illustratori, designer, performer.

Mondi ideati che prenderanno vita nella suggestiva cornice dei Cantieri Culturali di Officina Giovani di Prato, uno spazio dedicato ai giovani e alla loro energia creativa, ricco di potenzialità ed esperienza di spicco in Italia. Diversi gli artisti che compongono il programma del festival. Tra questi, i designer di AnAtomic Factory descrivono La Repubblica del Lavoratore Precario progettando e realizzando la Sedia del Lavoratore Precario; Benedetta Ciabattari con i canDsign, invece, ispirandosi al romanzo Flatland di E.A. Abbott, concepiscono un’installazione composita che, con gli stessi presupposti geometrici di Abbott, evidenzia il ruolo del “punto di vista” nel rapporto fra persona e realtà.

Eterotopia è il nome della nazione ideata da Massimo Todini, Marica Lizzadro e Giovanni Capri, un luogo che esiste in virtù dello scambio di conoscenze e peculiarità fra i suoi cittadini, suscettibile alle modifiche di chiunque ne calpesti il suolo. Allestendone la dogana dello stato, gli autori permettono ad ogni visitatore di raggiunge per vie diverse il cuore dello stato, dove intervenire sullo statuto della nazione secondo le proprie personali caratteristiche.

Performance e video per TRRRT e Hotel Nuclear: i primi raccontano uno stato utopico governato da bambini e i secondi, con un lavoro di ricerca sull’opera di J.G. Ballard, mettono in scena una performance nella quale vari elementi (un violino che suona da solo, radio diversamente sintonizzate, immagini di edifici e traffico in movimento) raccontano di luoghi dove le persone sono apparentemente assenti, o celate nei meccanismi della città.

E poi NOA, un’isola governata dal feroce consumismo dell’estetica e della bellezza a firma di Sophie Toulouse, la Copenhagen del futuro di Anders Bojen & Kristoffer Ørum, lo stato mentale della Città del Maiale Nero, le visioni oniriche di Alessandro Lupi, l’arte urbana di Dem, Remed, Andreco e Money.less, i workshop e i laboratori didattici.

Le selezioni video sono a cura di Roma Europa Web Factory e Milano Film Festival. Ogni giorno, e ogni sera, in programma esibizioni, concerti, dj-set e proiezioni. Ancora aperte le le iscrizione ai workshop di FREeSHOUT!?, uno dedicato all’animazione con la realizzazione di flip-book e animazioni stop-motion con Giulia Sagramola, l’altro, guidato da Zaelia Bishop e incentrato sull’esaltazione del ricordo, condurrà alla realizzazione di una wunderkammer, camera delle meraviglie. Iscrizioni gratuita. Per info e iscrizioni puoi scrivere a [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>