Turner prize 2009 soporifero senza shock art

di Micol Di Veroli Commenta

Si è aperta ieri la mostra del Turner Prize 2009 al Tate Britain che sarà in visione sino al 3 gennaio 2010. La manifestazione con i quattro finalisti Roger Hiorns, Enrico David, Lucy Skaer e Richard Wright ha però suscitato clamore ma questa volta non tanto per la presenza di sangue, di opere esplicite o per l’onnipresenza di opere video, quanto per l’assenza di tutto ciò.

Insomma curatori, critici e giornalisti si sono trovati senza il buon vecchio nugolo di immagini scioccanti di cui sparlare. L’unico elemento inquietante proviene da Untitled di Roger Hiorns non per l’estetica ma per la lista di materiali da cui è composto tra cui svettano materia celebrale bovina ed un motore d’aeroplano letteralmente polverizzato. In sostanza Hiorns rassomiglia ad un moderno alchimista che cambia la materia dandogli un aspetto completamente differente come nella splendida installazione Seizure ed alla fine il risultato è emozionante. The Siege, opera di Lucy Skaer tra installazione e dipinto sembra invece riportarci ai fasti di un’arte concettuale un poco datata ma pur sempre bella. Degno di nota anche Richard Wright che solitamente crea opere murarie complesse ed affascinanti. Le sue opere presenti in mostra sembrano gigantesche carte da parati ma ammirandole attentamente l’occhio si perde all’interno dei loro motivi e si ritrovano somiglianze con altre forme mentre via via le linee corrono verso altre rappresentazioni immaginarie.

Enrico David presenta invece un dipinto con due arlecchini ed un pupazzone di cartapesta con i piedi a dondolo, entrambe le opere non brillano certo di inventiva e l’artista sembra il più debole del gruppo.

Quindi senza opere d’effetto e senza morte ed orrore questa edizione del Turner Prize è senz’altro modesta e sommessa. Ciò potrebbe essere l’inizio di una nuovo trend artistico orientato verso una creatività politically correct e sinceramente la cosa ci scuote ancor più delle carcasse di animali di Damien Hirst. Comunque sia al vincitore del turner prize andranno 25.000 sterline mentre gli altri tre riceveranno un premio di consolazione di 5.000 sterline.

Photo Copyright: Roger Hiorns, Enrico David, Lucy Skaer, Richard Wright, Tate/PA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>