Flaming Lips- Embryonic

di Redazione Commenta

Spread the love

Ed alla fine sono tornati pure i Flaming Lips. Devo dire che un poco mi sono mancati e non sto parlando del periodo intercorso tra questo Embryonic e il loro disco precedente. A me i Lips mancano da Hit To Death In The Future Head,  quando cioè  la band ha smesso di mostrare la sua crudezza fatta di suoni fumettari, grossolani e per certi versi parodistici. E ora grazie a Sant’Elpidio i Flaming Lips sono tornati tra noi con un discaccio grandioso. Convinced of The Hex è il pezzo che tutti volevamo sentire, sinistro e acido quanto basta per far accapponar la pelle. See the Leaves è un vero olocausto sonoro in cui mi sono perso e pure impaurito. E che dire dei sette minuti di Powerless e del macello di Worm Mountain con annessi suonacci fuzz. Belli e crudi come li volevamo, ragazzetti miei. Acidi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>