Scoperto un vecchio autoritratto di Lucian Freud…con un occhio nero

di Redazione Commenta

Spread the love

Vi è mai capitato di litigare con qualcuno e magari prendere un bel pugno in faccia? Noi di Globartmag speriamo di no ma tutti quelli che hanno fatto questa brutta e dolorosa esperienza sanno benissimo che un pugno in faccia comporta le seguenti reazioni da parte del malcapitato: una corsa al pronto soccorso, una denuncia all’assalitore agli organi di polizia ed infine un bella bella bistecca da apporre sull’occhio nero per lenire il gonfiore.

Ovviamente tutti si comporterebbero così, tutti ma non un artista del calibro di Lucian Freud. Il celebre pittore dopo aver litigato con un tassista ha messo da parte dolore e rabbia ed è tornato al suo studio per fissare su tela il suo occhio livido. Quel giorno ad aspettarlo nel suo studio c’era un uomo che doveva posare per un ritratto. L’uomo vide Freud entrare frettolosamente dalla porta principale con il volto segnato dalla rissa, il pittore lo guardò e gli disse: “Vai via, devo dipingere me stesso in questo stato”.  Ovviamente non è un mistero che la vita di Freud è stata molto turbolenta e la violenza ha giocato un ruolo principale in tutto il corso della sua esistenza: “Ho partecipato a molte risse non perché mi piacesse combattere ma semplicemente perché la gente mi diceva delle cose e l’unica risposta che riuscivo a dare erano i pugni” ha dichiarato il maestro alcuni anni fa nel corso di  un’intervista. L’opera generata da questo particolare evento accaduto nel lontano 1978 è intitolata appunto Self-Portrait With a Black Eye (autoritratto con occhio nero) ed è rimasta all’oscuro per ben 30 anni, Freud non l’ha mai esposta e nessuno ne ha mai parlato o scritto sulla montagna di libri e cataloghi che in passato hanno scandagliato in lungo ed in largo l’opera del grande artista. La casa d’aste Sotheby’s è entrata in possesso del dipinto e lo metterà all’asta il prossimo 10 Febbraio nel corso di una vendita di arte contemporanea a Londra in cui figureranno anche altri altisonanti nomi come Peter Doig, Piero Manzoni, Andy Warhol, Willem de Kooning e Gerhard Richter.

Secondo Sotheby’s la presente opera di Freud rappresenta il suo più importante autoritratto e per questo il prezzo di stima si aggira attorno ai 4 milioni di sterline fermo restando che il record raggiunto dalla vendita di un quadro di Lucian Freud è di 17 milioni di sterline sborsate dal magnate russo Roman Abramovich.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>