In concomitanza con la 12. Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia, il 25 agosto 2010, presso la sede di Venezia dell’Istituto Svizzero di Roma, inaugurerà la mostra Hong Kong in Zurich, primo appuntamento di un ciclo di tre mostre. Hong Kong in Zurich. A Typological Transfer, a cura di Emanuel Christ e Christoph Gantenbein, ha come protagonista la Eidgenössische Technische Hochschule Zürich (ETH). Christ & Gantenbein hanno scelto Hong Kong come mappa ideale di una città contemporanea ad alta densità di popolazione.

La progressiva scomparsa delle principali risorse naturali richiede soluzioni architettoniche e urbanistiche nuove, con cui dovrà confrontarsi l’architettura del futuro. Un’indagine sull’eredità architettonica di Hong Kong getta le basi per uno spostamento tipologico su una città come Zurigo, con una densità di popolazione piu’ bassa. I progetti degli studenti propongono una ricerca tipologica sui possibili scenari di densificazione e sviluppo per nuove modalità urbane.Il ciclo di mostre previste nel programma sono: Hong Kong in Zurich / 27 Most Significant Buildings / Mixed-Use in Hanoi. Domande, ricerche e progetti delle tre scuole di architettura in Svizzera rappresenta una selezione di proposte dai corsi di progettazione delle tre facoltà di architettura delle Università svizzere tenuti nel 2009 da Emanuel Christ e Christoph Gantenbein (ETH, Zurigo); Raphael Zuber (Accademia di Architettura di Mendrisio); Ulrich Kirchhoff (EPFL, Losanna).
Il progetto e’ suddiviso in tre parti complementari: un poster (affisso per le strade di Venezia), una pubblicazione e una mostra. A ciascuna e’ affidata la documentazione di momenti progettuali.

I prossimi appuntamenti saranno dal 7 al 30 ottobre 2010 27 Most Significant Buildings, a cura di Raphael Zuber dell’Accademia di architettura di Mendrisio e dal 9 al 27 novembre 2010 Mixed-Use in Hanoi, a cura di Ulrich Kirchhoff, Ècole Polytechnique Fe’de’rale de Lausanne (EPFL).Exhibition design di Victoria Easton e graphic design di Ludovic Balland. Una collaborazione tra: ISR, ETH, Accademia di architettura di Mendrisio, EPFL.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>