Art in The Streets non è l’unica mostra record del MOCA

di Redazione Commenta

Spread the love

Lo scoppiettante magazine online Hyperallergic ha pubblicato in questi giorni un divertente articolo in risposta ai titoloni che la mostra Art in The Streets al MOCA di Los Angeles è riuscito a guadagnarsi sulle prime pagine di molti giornali internazionali, di settore e non. Il grande evento fortemente voluto da Jeffrey Deitch è stato forse uno dei più chiacchierati degli ultimi tempi, la critica di settore lo ha gambizzato ma il pubblico lo ha decisamente apprezzato.

Grande incasso ai botteghini, polizia locale infuriata per l’aumento di graffiti e tags in città durante il periodo della mostra e biglietti gratis il lunedì incredibilmente pagati dalla star della street art Banksy. Tutte queste vicende non hanno fatto altro che offrire degna pubblicità ad un evento che già di per sé era stato presentato in pompa magna. Certo è che quando si organizza una mostra sul fenomeno street con nomi del calibro di Banksy, Shepard Fairey, Swoon, Barry McGee, Retna, Kenny Scharf, Space Invader e molti altri, il successo di pubblico è assicurato. Eppure Hyperallergic ci tiene a precisare che la tanto sbandierata “mostra record di tutti i tempi a Los Angeles” è stata un tantino sopravvalutata quanto meno nei numeri, ma entriamo nello specifico. Art in the Streets è andata “in onda” per 16 settimane, racimolando la bellezza di 200.000 visitatori ma non si tratta di un miracoloso effetto Deitch visto che nel 2002 il MOCA ospitò una retrospettiva dedicata ad Andy Warhol che in 12 settimane attirò circa 195.000 visitatori, inutile aggiungere che con 4 settimane in più tale mostra avrebbe sicuramente superato i numeri di Art in The Streets.

Senza andar troppo indietro nel tempo, nel 2007, una mostra personale al MOCA di Takashi Murakami riuscì a raggiungere quota 150.000 visitatori con qualche settimana in meno delle 16 di Art in The Streets. Va inoltre fatto notare che la mostra di Deitch ha subito un vero e proprio boom di presenze nelle ultime 4 settimane, da quando cioè era entrato in vigore il celebre biglietto gratuito-Banksy. Insomma per onore di cronaca, Art in The Streets non è l’unica mostra record nella storia del MOCA.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>