Nella capitale Ottobre è il mese della Fotografia – Parte 2

di Maila Buglioni Commenta

L’immancabile Premio IILA per la giovane fotografia latino-americana, arrivato quest’anno alla sua V edizione,  ha proposto il lavoro Reflex Roma di Nicolas Alejandro Sanin, vincitore dello scorso anno, e ha presentato le opere del trionfatore 2012 Alejandro Cartagen. Originario della Repubblica Domenica, Alejandro documenta, attraverso il progetto Los Car Poolers, la tipica pratica degli operai messicani di recarsi a lavoro in gruppo risparmiando tempo e denaro, contribuendo inconsapevolmente alla salvaguardia dell’ambiente.

Al di fuori dei padiglioni, vicino l’ingresso, trova posto una roulotte bianca nel cui interno è allestita un’insolita mostra. Lost&Found 3/11, promossa da Doozo art book & sushi, racconta la sfida affrontata da un gruppo di ricercatori volontari decisi a restituire ai legittimi proprietari migliaia di fotografie recuperate dalle macerie all’indomani dello tsunami che sconvolse il Giappone nel 2011.

Quest’anno la manifestazione coinvolge, per la prima volta, anche una parte degli spazi del MACRO  di via Nizza, dove sono presenti due mostre in linea con la kermesse romana.

Nel contenitore rosso e nero di Odil Decque troviamo ‘YTO BARRADA: RIFFS. Deutsche Bank’s Artist in the Year 2011’ , a cura di Friedhelm Hütte e Marie Muracciole, prima personale dell’artista marocchina Yto Barrada (Parigi, 1971) in un museo italiano. Il titolo dell’esposizione RIFF richiama in primo luogo il termine “riff” ovvero una frase musicale che si ripete frequentemente all’interno di una composizione. Un concetto, questo, che ispira l’artista nella presentazione delle sue opere e nell’allestimento dell’intera mostra. In secondo luogo, la parola RIFF ricorda sia le montagne del Rif, situate nel Marocco settentrionale, dove ebbe luogo la storica rivolta del 1921; sia il cinema Le Rif, sede del Cinémathèque de Tanger, di cui Yto è fondatrice e direttrice. Fotografie, installazioni e video si susseguono incessantemente all’interno del percorso espositivo generando un continuo bombardamento d’immagini a colori. Nulla sfugge al suo occhio fotografico, che immortala la popolazione locale, i quartieri, luoghi simbolo della vita quotidiana e perfino gli stereotipi delle visioni dei turisti. Scopo dell’artista è indagare la storia e le zone d’ombra del suo paese, ma anche raccontare, attraverso un approccio meditativo e documentaristico, come è oggi il Nord Africa.

All’interno dell’edificio dell’ex fabbrica Peroni è, invece, allestita la mostra di Anders Petersen ‘Rome, a diary 2012’, a cura di Marco Delogu. Si tratta del secondo progetto dedicato alla capitale da parte del fotografo svedese. In una piccola sala sono esposti sulle pareti trenta scatti in bianco e nero caratterizzati da forti contrasti di luce, realizzati durante la sua residenza presso il MACRO a Luglio di quest’anno. Fotografie nate traendo ispirazione della sua compagna Julia, in cui si nota la volontà di documentare situazioni e immagini della vita di coppia e familiare scattate in noti luoghi romani ripresi attraverso inedite angolature. I tratti della donna tornano costantemente, quasi ossessivamente, divenendo il leitmotiv dell’intera esposizione, mentre sullo sfondo si intravedono monumenti, bar, turisti, Ostia e, perfino, lo zoo capitolino. Accanto alle istantanee del progetto odierno è possibile ammirare dieci immagini inedite del diario del 2005, anno della sua Commissione Roma.

Ricordiamo ai nostri lettori che in occasione del Festival molte Accademie straniere, spazi espositivi della Capitale, sia pubblici che privati, ospitano eventi e mostre.

Il programma completo del Festival, soggetto ad aggiornamenti quotidiani, è disponibile sul sito www.fotografiafestival.it

Festival Internazionale della Fotografia di Roma – XI Edizione

dal 21 Settembre al 28 Ottobre 2012

MACRO Testaccio

Padiglione Ae B

Piazza Giustiniani, 4 – 00153 – Roma

orario: martedì – domenica 16-22

ingresso a pagamento: biglietto intera €6

                                    biglietto ridotta €4

YTO BARRADA: RIFFS. Deutsche Bank’s Artist in the Year 2011’

dal 20 Settembre all’11 Novembre

‘ANDERS PETERSEN, Rome, a diary 2012’

dal 20 Settembre al 28 Ottobre

MACRO

Via Nizza, 138 – 00198 –  Roma

orario: martedì – domenica 11-19

            sabato 11-22

ingresso a pagamento: biglietto intero €12, residenti €11

                                    biglietto ridotto €10, residenti €9

info: t. +39 06.671070400 – www.museomacro.org

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>