Ars – Artists in Residence Show alla Fondazione Arnaldo Pomodoro

di Micol Di Veroli Commenta

Il 5 maggio inaugura Ars – Artists in Residence Show a cura di Milovan Farronato e Angela Vettese al Museo della Fondazione Arnaldo Pomodoro di Milano. La mostra propone venti opere realizzate da giovani artisti selezionati da venti tra le più prestigiose residenze per artisti in Italia e nel mondo.

Le residenze per artisti sono luoghi di scambio, di concentrazione e di lavoro, che offrono agli artisti la possibilità di lavorare con serenità, lontano dal proprio contesto di origine e in un clima di dibattito intellettuale. La formula della residenza, con periodi di permanenza che possono durare da un mese a due anni, si è affermata negli ultimi anni venendo incontro ad alcune esigenze specifiche: anzitutto l’artista si trova a poter lavorare libero dalle sollecitazioni del mercato e con uno spazio a sua completa disposizione, sia fisico che mentale. Inoltre, le residenze tendono a fare una prima selezione tra i talenti emergenti senza che questa sia influenzata da fini di lucro, dall’età dell’artista o da altri aspetti che non siano la sua stessa tensione creativa. In questo modo, le residenze si sono proposte come setaccio di qualità per premiare i più meritevoli e più motivati tra gli artisti. Infine, il meccanismo delle residenze consente e promuove una vasta mobilità internazionale degli artisti, che possono trarre il massimo beneficio da luoghi e atmosfere nuove, senza dover affrontare il disagio di un completo sradicamento.

La mostra si avvale della collaborazione di: Far (Como, Italia); Nosadella 2 (Bologna, Italia); Viafarini (Milano, Italia); Ballroom (Marfa – Texas, Stati Uniti); Baltic Art Center (Visby, Svezia); Gasworks (Londra, Gran Bretagna); Glasgow Sculpture Studios (Gran Bretagna); Platform-Garanti Contemporary Art Center (Istanbul, Turchia); Townhouse Gallery (Cairo, Egitto); Rijksakademie (Amsterdam, Olanda); Dena Foundation for Contemporary Art (Parigi, Francia); Palais de Tokio (Parigi, Francia); The Jerusalem Center for the Visual Arts (JCVA) (Holon, Israele); Cemeti Art House (Yogyakarta, Indonesia); HIAP (Helsinki, Finlandia); OCA (Oslo, Norvegia); IASPIS (Stoccolma, Svezia); Fondazione Spinola Banna (Torino, Italia); PLATFORM (Vaasa, Finlandia); Fundacion InspirArte (Valencia, Spagna); Bethanien (Berlino, Germania).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>