Videoarte e Aperitivo, succede al Macro

di Micol Di Veroli Commenta

Dopo il grande successo della scorsa estate, tornano nella hall del MACRO – Museo d’Arte Contemporanea Roma – gli originali aperitivi MACRO Video Drink: tre appuntamenti serali (14, 21, 28 settembre) dalle ore 19 alle 22 (ultimo ingresso) dedicati ai giovani e agli amanti dell’arte, con speciali proiezioni video, aperitivo offerto al pubblico e la possibilità di visitare gratuitamente tutte le mostre del ciclo espositivo MACRO SUMMER 2010 (14.000 i visitatori dal 1 giugno 2010), prima della chiusura prevista per il 10 ottobre.

La scorsa edizione di MACRO Video Drink (Luglio 2009) ha visto, in 4 serate, più di 4000 visitatori assistere nella hall alle proiezioni dei video della Mediateca del Museo. Dato il grande entusiasmo con cui il pubblico ha risposto all’evento, MACRO decide di aprire anche quest’anno le sue porte ai giovani di Roma, per tre serate gratuite all’insegna della videoarte. A partire dalle 19 di ogni serata sarà possibile scoprire aspetti diversi della videoarte contemporanea con proiezioni di video d’artista e film sperimentali selezionati grazie alla collaborazione con l’Associazione Culturale Kinema, che dal 1989 ha raccolto più di 5.000 titoli provenienti da ogni parte del mondo. Occasioni per conoscere e approfondire i diversi linguaggi di questo genere artistico nell’atmosfera rilassata e stimolante del MACRO, tra il piacere di un aperitivo e la curiosità delle mostre aperte fino a tardi.Il primo appuntamento, Generazioni Romane in Videoarte (14 settembre) vedrà la proiezione di opere dagli anni ’70 a oggi. Protagonisti saranno artisti come Carlo Quartucci, Mario Sasso, Gianni Toti, Theo Eshetu, Alba D’Urbano, Adriana Amodei, Ida Gerosa, Lino Strangis, ed Hermes Intermedia. I video sono accompagnati da musiche di maestri come Ennio Morricone, Nicola Sani, Joji Hirota, Giancarlo Schiaffini.

A Nam June Paik, padre fondatore delle arti elettroniche, è consacrata la seconda serata (21 settembre), con la presentazione di opere sensazionali come A Tribute to John Cage, ritratto di uno dei protagonisti delle avanguardie artistiche degli anni ’60 e ‘70, e This is the Picture, straordinaria ouverture del programma televisivo Good Morning Mr. Orwell, realizzata in collaborazione con Peter Gabriel e Laurie Anderson.

La rassegna si chiuderà con la terza serata (28 settembre), incentrata sulla produzione del francese Robert Cahen, autore di singolari ritratti di Paesi e metropoli del mondo, reinterpretati in seducenti “visioni fuggitive”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>