I Have Seen the Future al MACRO di Roma

di Micol Di Veroli Commenta

Sarà “I have seen the future” il quarto importante evento che il gruppo creativo romano di Cityvision presentera’ il prossimo 17 febbraio alle 18.30 al MACRO – Museo d’Arte Contemporanea Roma. Dopo l’esperienza e il successo di Rome CityVision Experience, Love and Kill your own Town e Y1 Independent Architecture Stuff, un nuovo evento d’architettura indipendente vedra’ protagonista, per la prima volta a Roma, il famoso studio londinese Squinto/Opera con una lecture dell’architetto Jules Coke (founding director).

Sara’ inoltre annunciato il nuovo concorso d’architettura internazionale che quest’anno indaghera’ sul futuro della Grande Mela: New York Cityvision Competition. La giuria del nuovo concorso sara’ composta da Joshua Prince-Ramus (REX architects), Eva Franch i Gilabert (Storefront for art & architecture), Roland Snooks (Kokkugia), Shohei Shigematsu (OMA ny), Alessandro Orsini (Architensions) e Mitchell Joachim (Terreform One). Durante l’evento verra’ inoltre presentato e distribuito il free press numero 5 di CityVision Magazine e saranno rivelati i vincitori del concorso PFFF Inflatable architecture competition indetto da CityVision e FARM.
Squinto/Opera Londra
www.squintopera.com
Studio londinese per presentazioni di post-produzione architettonica e nuovi media. Oltre 30 esperti tra progettisti grafici, animatori 3D, web designer, musicisti e cineasti (molti dei quali hanno un background legato all’architettura) che lavorano a progetti nazionali ed internazionali sia a piccola che a grande scala. Sta attualmente lavorando su progetti a Singapore, Emirati Arabi Uniti, Inghilterra, Turchia, USA e Cina. La societa’ Squint Opera ha sede a Londra, Melbourne, Abu Dhabi e Istanbul. Ha come clienti gli studi Forster e partners, Grimshaw, Skidmore, Owens and Merrill, e altri.

CityVision Roma
www.cityvision-mag.com
CityVision e’ un laboratorio d’architettura nato per far dialogare l’attuale citta’ contemporanea con la sua immagine futura. E’ un mezzo per esplorare la realta’ e il futuro della progettazione architettonica grazie ad un progetto editoriale, CityVision magazine; all’organizzazione di concorsi internazionali d’architettura, CityVision competition; e ad eventi e lecture, CityVision projects. Cityvision e’ un luogo dove inventare, sperimentare e generare nuove idee; uno spazio in continua evoluzione, come l’ambiente urbano stesso. In particolar modo CityVision Magazine e’ il primo free magazine focalizzato interamente sull’architettura contemporanea. CityVision Magazine mette in relazione l’architettura con discipline parallele come la musica, il cinema, la filosofia, la fotografia. Questa multidisciplinarieta’ fa si che il magazine possa essere letto da tutti. CityVision Magazine si rivolge ad un pubblico giovane ed attento all’architectural environment che lo circonda.

MACRO – Museo d’Arte Contemporanea Roma
www.macro.roma.museum
Con il 2012 prende via il nuovo corso del MACRO, sotto la direzione di Bartolomeo Pietromarchi. Il museo si ispira a un concetto innovativo che, a partire da un programma espositivo ampio e diversificato, si pone come centro di produzione artistica e ricerca sul contemporaneo. Tale identita’ nasce dall’esigenza di riconsiderare il ruolo dell’artista, motore principale delle attivita’ che connotano il museo. La rivitalizzazione e valorizzazione di tutti gli spazi di cui e’ composta un’architettura articolata e complessa quale quella del MACRO e’ uno degli elementi cardine di tale corso. Questo non riguarda solo le aree espositive veri e propri ma anche, e in modo particolare, quegli spazi le cui funzionalita’ e vitalita’ si giocano semplicemente ed esclusivamente sulla presenza del pubblico. E’ infatti al pubblico che si e’ rivolto a partire dal 2010 l’intervento architettonico di Odile Decq – insignita del Leone d’Oro alla Biennale d’Architettura di Venezia nel 1996 – sull’ex-fabbrica Peroni ed e’ nella piena condivisione di tale progetto che si intende gestire tali spazi, in linea con la vocazione del museo, che gode di una posizione privilegiata, a poche centinaia di metri da Porta Pia. A questa sede si aggiunge quella di MACRO Testaccio, situato nell’omonimo quartiere romano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>