James Magee il più grande artista sconosciuto degli Stati Uniti

di Micol Di Veroli Commenta

In un interessante articolo del Wall Street Journal ci siamo imbattuti in un outsider decisamente interessante. Si tratta di James Magee, apostrofato come il più grande e sconosciuto artista americano ancora in vita. In effetti Magee, classe 1946, in tutta la sua carriera ha prodotto poco più di cento opere al limite tra lo scultoreo e l’installazione, molte delle quali sono talmente massicce e pesanti da richiedere mura rinforzate in caso di affissione.

I collezionisti sono quindi spaventati da tale caratteristica come lo sono i galleristi che di quando in quando visitano il suo studio a metà tra un’officina ed una discarica. I dealers molto spesso abbandonano Magee, giudicando le sue opere invendibili. Eppure questo eccentrico e visionario artista ha prodotto un’opera sensazionale, anzi precisamente egli è ancora al lavoro per ultimarla.

Si tratta di The Hill, una massiccia e monumentale installazione che sorge in una distesa dell’ovest del Texas. Questo gioiello segreto è paragonabile ai capolavori di land art di maestri quali James Turrell e Robert Smithson. All’interno degli edifici che compongono la struttura risiedono pannelli simili ad altari, costituiti da un’incredibile varietà di materiali industriali come tessuto, vetro, metallo e legno.

Magee ha impiegato più di trent’anni per costruirla, vi ha lavorato da solo assieme a pochi e saltuari assistenti, assoldati di quando in quando, utilizzando fondi personali (non come Turrell n.d.r.). L’artista afferma che avrebbe bisogno di altri 15 anni per completare la sua opera ma è ormai malato e sarebbe comunque felice anche se essa dovesse restare incompleta. Il talento di Magee è attualmente in mostra (fino al 28 novembre) al Nasher Sculpture Center di Dallas con una grande ed interessante retrospettiva che prende il titolo di Revelation: The Art of James Magee. Forse James Magee non diverrà mai famoso come Turrell e Smithson ma è innegabile che il suo capolavoro The Hill, possiede la stessa forza visionaria dei citati maestri.

Photo Copyright: Associated Press

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>