Antony Gormley riempie la terra (e l’acqua) di Edimburgo con le sue statue

di Micol Di Veroli Commenta

antony gormley edimburgo
Antony Gormley, non pago di aver preso d’assalto trafalgar square e di spaventato l’intera città di New York con le sue statue a grandezza umana in procinto di lanciarsi dai tetti dei palazzi, ha in serbo un altro grande proggetto di arte pubblica. Si tratta di uno straordinario progetto scultoreo commissionato dalla National Galleries of Scotland dal titolo 6 Times. Il progetto prevede l’installazione di 6 statue prodotte dal celebre artista britannico all’intenro della città di Edinburgo.

Le statue verranno posizionate in tempi diversi tra la Scottish National Gallery Of Modern Art ed il mare. Ad essere precisi, quattro delle sei sculture in totale saranno adagiate sulle acque e seguiranno i movimenti del fiume Leith. Il progetto è iniziato lo scorso aprile ma nuove installazioni di ulteriori statue sono previste per tutto giugno. E’ la prima volta che un’opera d’arte della collezione National Galleries viene posizionata in maniera permanente in uno spazio esterno. La prima statua è stata seppellita fino al collo nel terreno adiacente alla National Gallery Of Modern Art. Un’ulteriore opera verrà invece collocata alla fine di un molo abbandonato nella zona di Leith Docks e guarderà il punto dove il corso del fiume incontra il mare. Il  progetto di Gormley è decisamente poetico ed enigmatico ed è atto astimolare un senso di mistero nella sua calma monumentalità. In merito a questo esaltante progetto l’artista ha dichiarato: “E’ tutto meraviglioso, ho la grande fortuna di realizzare un progetto che toccherà varie parti di questa grande città. L’idea è quella di connettere il tempo e lo spazio in una grande scena, un momento di realtà che può essere completato solo dalla presenza dello spettatore”.

Stephen Deuchar, direttore dell’ Art Found (organismo che ha contribuito a finanziare il progetto) ha dichiarato: “E’ un progetto mesmerizzante che non rimane confinato all’interno di una galleria ma estende la sua portata a tutta la città”. Ed anche noi dobbiamo aggiungere che Antony Gormley, seppure controverso, amato ed odiato è uno dei più grandi artisti britannici del contemporano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>